Tuffi, 4 Nazioni 2015: domani il via a Torino! Russia e Ucraina al completo, l’Italia lavora verso la Coppa del Mondo

Ilya-Zakharov-tuffi-foto-facebook-fina-dpm.jpg

Partirà ufficialmente domani da Torino l’anno olimpico dei tuffi italiani. Se sarà o meno l’ultimo di Tania Cagnotto, e con lei di una grossa fetta della storia azzurra di questo sport, è ancora incerto: probabilmente sì, ma non tutte le porte sono chiuse del tutto. Intanto, la bolzanina campionessa del mondo da 1 metro farà il suo esordio alla piscina Monumentale, nella città in cui è nato il padre, allenatore e ct Giorgio, insieme a una folto numero di convocati azzurri per il Trofeo 4 Nazioni che vedrà l’Italia opposta a Ucraina, Germania e Russia, l’élite dei tuffi europei insieme all’assente Gran Bretagna.

Oggi si è svolta la conferenza stampa d’apertura. “Abbiamo accolto con piacere non solo l’idea di organizzare questo Quattro Nazioni ma anche di ospitare il collegiale degli azzurri perché questo è un motivo di crescita anche per il nostro movimento – ha detto Marco Sublimi, delegato Fin per i tuffi -. E vorrei ringraziare in particolar modo gli atleti che con le loro prestazioni hanno ulteriormente avvicinato Torino e il Piemonte alle discipline acquatiche“.

“Per me è sempre un piacere tornare nella mia città. Ringrazio Torino che ha sempre risposto bene e speriamo che anche questa volta non ci faccia mancare il proprio calore“, le parole di Giorgio Cagnotto che, come riportato nei giorni scorsi, ha selezionato tantissimi atleti per sperimentare più volti possibili in vista del futuro. Quello lontano guarda già a Tokyo 2020, una Nazionale da rifondare con i giovani dopo i ritiri dei veterani, mentre quello immediato si chiama Coppa del Mondo di febbraio per ottenere i pass olimpici che, al momento, vantano solo Tania Cagnotto da 3 metri e Noemi Batki da 10.

Quella più importante sarà ovviamente la carta del sincro femminile dal trampolino, con Cagnotto-Dallapè che hanno vinto le ultime sette edizioni degli Europei. Il sapore del quinto posto ai Mondiali di Kazan è ancora amaro nelle bocche delle due atlete, che sanno di non aver saltato al meglio quel pomeriggio in Russia. Per questo la nuova stagione inizierà subito con un imperativo: non fallire la gara del prossimo febbraio, proprio a Rio. Il 4 Nazioni sarà il primo di tre test importanti: nelle start list è riportata la “vecchia serie” del duo magico italiano, con il doppio e mezzo indietro carpiato tra i liberi e il capofitto avanti tra gli obbligatori. Niente triplo e mezzo avanti carpiato, che darebbe un decimo in più di coefficiente grazie al 3.1, ma non sappiamo se la scelta sia definitiva o meno. Dopo Torino, le due azzurre saranno in collegiale a Bolzano dal 14 al 17 dicembre, per preparare il Trofeo di Natale che andrà in scena proprio in Alto Adige (18-20 dicembre). Dal 22 al 24 gennaio, invece, messa a punto dei dettagli alla Coppa Rio di Trieste.

Il 4 Nazioni di Torino sarà altresì fondamentale per la corsa ai posti in squadra della nazionale maschile: la lotta è accesa soprattutto nei 3 metri individuali, con quattro atleti quasi punto su punto, mentre per quanto riguarda il sincro la sola iscrizione di Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini lascia ormai pochi dubbi su quale sarà la coppia azzurra a partecipare alla Coppa del Mondo. Domattina il programma si aprirà subito con la gara singola: iscritti all’eliminatoria, oltre ad Andrea Chiarabini, Michele Benedetti (i due in pole position per i risultati ottenuti finora), Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci (per la prima volta con il quadruplo e mezzo avanti raggruppato, 3.7), ci sono anche Andreas Billi, Gabriele Auber (con il suo difficilissimo doppio e mezzo avanti con tre avvitamenti, coefficiente 3.9), Adriano Ruslan Cristofori e Lorenzo Marsaglia (anche loro con il 109c).

Ilya Zakharov, campione olimpico della specialità, guiderà il lotto dei rivali che, soprattutto per quanto riguarda Russia e Ucraina, significa squadre top al completo per uno spettacolo che si preannuncia entusiasmante. Ci saranno Evgeny Kuznetsov, Victor Minibaev, Illya Kvasha, Oleksandr Gorshkovozov, Yulia Prokopchuk, Nadezhda Bazhina e molti altri. La Germania, invece, ha mandato una rappresentativa ricca di giovani: Lars Ruediger e Timo Barthel i talenti da seguire con maggior attenzione. Patrick Hausding sarà in gara tra poche settimane ai campionati nazionali.

Programma gare e tv

1ª giornata – 4 dicembre
Ore 10.00 preliminari 3 metri M e 10 metri F
Ore 16.30 Diretta Rai Sport 1
finali 3 metri M, 10 metri F e 10 metri sincro M

2ª giornata – 5 dicembre
Differita Rai Sport 2 ore 21.00
Ore 16.00 finali 3 metri sincro M e 3 metri sincro F
Ore 18.00 team event (3 + 10 metri, F + M)

3ª giornata – 6 dicembre
Ore 10.00 preliminari 3 metri F e 10 metri M
Ore 15.45 Diretta Rai Sport 1
finali 10 metri sincro F, 3 metri F e 10 metri M

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fina/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top