Telefono Azzurro: nelle scuole italiane ci vuole più sport

Telefono-Azzurro.jpg

Le attività sportive nelle scuole italiane sono sempre più carenti, fatto che si ripercuote sia sul diritto allo sport di base per tutti i cittadini (“Lo sport è un diritto del popolo”, come recita l’articolo numero 52 della costituzione cubana), sia sui risultati delle competizioni sportive di alto livello, che di fatto pagano il ridursi della base di praticanti per molte discipline. A confermare il dato di fatto, che abbiamo avuto modo di sviscerare più volte nel corso degli ultimi anni, è questa volta il Telefono Azzurro, la nota associazione per i diritti dei minori. Nell’ambito dell’iniziativa “La scuola che vogliamo”, il il Telefono Azzurro e l’istituto di ricerca Doxa hanno infatti realizzato un’inchiesta presso i diretti interessati, chiedendo ad oltre 1.500 studenti di ventitré istituti italiani cosa andrebbe migliorato nelle scuole del Paese per realizzare la loro “scuola dei sogni”. A questa domanda, il 51% degli intervistati ha dichiarato che vorrebbe più sport, superando così l’orientamento al mondo del lavoro (50%, ma primo nelle scuole superiori con i 63%) e la tecnologia (44%). Tra le richieste dei ragazzi anche musica, arte e cultura (43%), sicurezza (40%), protezione (34%), attenzione alle emozioni (33%), preparazione (29%), educazione alla cittadinanza (26%) e volontariato (19%).

L’indicazione è dunque chiara e precisa: le scuole italiane hanno molte carenze, ma tra queste una delle più sentite è la mancanza di sport, che si parli delle attività organizzate o delle infrastrutture e delle attrezzature insufficienti ed inadeguate. Perché, vogliamo ricordarlo, lo sport a scuola non è solamente una perdita di tempo ma un’ora di svago, bensì un momento che dovrebbe completare la formazione dell’individuo assieme a quella teorica, secondo il motto “mens sana in corpore sano.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top