Surf: il brasilano De Souza campione del mondo 2015

Surf-Adriano-De-Souza.png

Cambia il nome, ma non il Paese: il titolo mondiale di surf maschile resta infatti in Brasile, passando dalle mani di Gabriel Medina a quelle di Adriano De Souza, ventottenne che conquista così il suo primo alloro in carriera. Il trionfo del surfista verdeoro è arrivato in occasione dell’undicesima ed ultima tappa stagionale, il Billabong Pipe Masters, nelle acque dell’isola di Hawaii, dove De Souza ha conquistato il primo posto battendo in finale proprio il connazionale Medina, campione uscente.

Il vero avversario di De Souza per il titolo mondiale, però, era l’australiano Mick Fanning, trentaquattrenne già iridato tre volte in carriera (2007, 2009 e 2013). In semifinale, però, il futuro campione ha sconfitto l’idolo locale Mason Ho, mentre Fanning è stato battuto da Medina, risultato che ha regalato matematicamente il titolo a De Souza. Il surfista paulista chiude così la stagione con due vittorie (Margaret River, in Australia, e proprio la gara di Hawaii), e cinque podi complessivi, per un totale di 57.700 punti. Seguono in classifica Fanning, con 54.650 punti, e Medina, con 51.600 punti. Il dominio brasiliano è confermato anche dal quarto posto di Filipe Toledo, con 50.950 punti.

Ricordiamo che, due settimane fa, la hawaiana Carissa Moore aveva conquistato il titolo mondiale femminile (clicca qui per saperne di più).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Adriano De Souza (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top