Squash: paura di attentati, tante squadre si ritirano dai Mondiali

Squash-Nick-Matthew-FB.jpg

A partire dal 12 dicembre, Il Cairo ospiterà i Campionati Mondiali maschili a squadre di squash, ma tra le formazioni presenti mancheranno molte delle compagini più forti. Molti Paesi, infatti, si sono detti preoccupati per il rischio di attentati, ed hanno dunque deciso di non mandare in Egitto i propri atleti: alla rassegna iridata, dunque, non ci saranno i campioni in carica dell’Inghilterra, ma mancheranno anche i campioni europei della Francia, oltre a Germania, Finlandia, Canada e Stati Uniti. Sulla carta, l’assenza di Francia ed Inghilterra dovrebbe spianare la strada verso la medaglia d’oro ai padroni di casa, che già figuravano tra le squadre favorite assieme alle due sopra citate.

Capitano della nazionale inglese e numero tre del mondo, Nick Matthew si è così espresso: “La squadra dell’Inghilterra è fortemente delusa dal non poter prendere parte alla competizione de Il Cairo. I Mondiali a squadre sono uno degli eventi più prestigiosi nello squash e ci hanno regalato tante soddisfazioni nelle nostre carriere“.I quattro membri della formazione campione in carica hanno comunque dato il loro avallo alla decisione della federazione di non partecipare alla rassegna iridata.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Nick Matthew (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top