Speed Skating, Coppa del Mondo Heerenveen: la luce azzurra di Fabio Francolini 2° nella mass start

fabio-francolini-pagina-FB.jpg

Nella terza e ultima giornata della tappa di Coppa del Mondo di speed skating ad Heerenveen (Olanda), arriva un altro podio per la nazionale italiana di speed skating ed è sempre Fabio Francolini a timbrare “il cartellino”. Lo skater azzurro è sempre più una certezza per il nostro movimento, visto il secondo posto odierno in 7’22″74 alle spalle dell’atleta di casa Arjan Stroetinga in 7’22″37. Una competizione che ha avuto il suo apice nel tentativo di fuga del francese Alexis Contin che però grazie all’autentica “trenata” di Jorrit Bergsma non ha avuto successo. Ne hanno approfittato Stroeting e Francolini che si sono giocati il successo allo sprint in cui l’italiano è stato anche sfortunato per aver perso l’assetto in uscita dall’ultima curva. Sul terza gradino, troviamo il coreano Seung-Hoon Lee in 7’23″13.

Nella mass start femminile, un bel quinto posto per Francesca Bentrone, a quota 5 punti dopo essersi aggiudicata il primo sprint della gara di gruppo sul ghiaccio. A 3 giri dal termine risulta decisiva un’azione a due con la giapponese Misaki Oshigiri, vincitrice finale in 8’22″80, e l’olandese Carien Kleibeuker seconda in 8’23″83. In terza posizione si è classificata la canadese Ivanie Blondin in 8’27″96. Poco da fare, invece, per la nostra Francesca Lollobrigida 15esima al termine in 8’29″71 a cui sono mancate le gambe nelle ultime tornate. 

Nelle restanti gare della Divisione A, discreta prestazione per Andrea Giovannini che sui 1500m si piazza al 13esimo posto con il tempo di 1’47″36 nella specialità che ha visto prevalere l’americano Joey Mantia in 1’44″26 davanti al russo Denis Yuskov in 1’44″38 e all’olandese Kjeld Nuis in 1’45″33. Sulla medesima, per le donne, ormai solita doppietta americana con Brittany Bowe e Heather Richardson che, come ieri sui chilometro, hanno monopolizzato le prime due posizioni del podio con la Richardson sul gradino più alto in 1’55″29 e la Bowe in 1’55″44. Completa la top3 la padrone di casa Marrit Leenstra in 1’56″12. Sui 500m invece, la cinese Jing  Yu è la prima nell’ordine dei tempi in 37″84 precedendo la citata Richardson di 3 centesimi e la connazionale Hong Zhang di +0.06 secondi. Tra gli uomini, il successo è andato al russo Ruslan Murashov in 34″67 davanti al canadese Alex Boisvert-Lacroix in 34″76 ed al norvegese Espen Aarnes  Hvammen in 34″86.

Altro quinto posto per David Bosa nella Divisione B dei 500m. Lo skater azzurro con il crono di 35″33 non è riuscito a replicare gli ottimi risultati di Inzell dovendosi accontentare della top5. Graduatoria capeggiata dal russo Denis Koval in 35″17. Per Mirko Nenzi un altro risultato non esaltante: undicesimo crono in 35″47. Nella versione al femminile, prestazione non eccezionale di Yvonne Daldossi che in 39″58 ha conquistato la nona posizione nella gara vinta dalla cinese Huawei Li in 39″23.

RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Fabio Francolini

twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top