Snowboardcross, Coppa del Mondo: chi sarà il padrone della classifica maschile? Concorrenza spietata

Luca-Matteotti-Snowboardcross-Foto-da-Fis-Adam-Johnston.jpg

Al pari di quello femminile, anche lo snowboardcross maschile partirà questo fine settimana da Montafon. La Coppa del Mondo 2015-2016 prenderà il via sulle nevi austriache come da tradizione recente ma, a causa della mancanza di neve, già nel weekend prenatalizio è stata cancellata la tappa italiana di Cortina d’Ampezzo, sostituita da un gigante parallelo.

La speranza è che non si ripetano i numerosi annullamenti della passata stagione, davvero incredibile per sfortuna e unicità. Al momento, lo sviluppo del calendario è previsto tra Austria, Germania, Russia, Corea del Sud (sulle nevi di PyeongChang, sede delle Olimpiadi 2018), Svizzera, Usa e Spagna: qui il programma completo dal sito della federazione internazionale. Ci saranno anche due team event.

La squadra azzurra vanta parecchie punte e, anche l’anno scorso, le soddisfazioni non sono mancate. Luca Matteotti ha vinto l’oro mondiale proprio in Austria su una pista che ha esaltato al meglio le sue doti tecniche e Omar Visintin, dopo il trionfo nella Coppa del Mondo 2014, si è preso una medaglia d’argento agli X Games ottenendo anche l’invito per la prossima edizione. Emanuel Perathoner, Fabio Cordi, Tommaso Leoni e Michele Godino completano un team in cui la concorrenza interna è altissima e, dunque, il livello continua a crescere in maniera esponenziale. E i risultati, ovviamente, si vedono.

Eccolo!! L’invito é arrivato!! XGames arrivoooo!! 󾭞󾭞Got invited to XGames Aspen again!!Sooooo stoked!!! 󾭞󾭞#xgames #aspen #xgamesasSüdtirol bewegt – Alto Adige da viverevMeran 20002000 #AlgDr. ZipeZipe

Posted by Omar Visintin on Mercoledì 18 novembre 2015

 

Ma se l’Italia è in salute, del resto del mondo si può comunque dire altrettanto. A differenza della Coppa del Mondo femminile, in estate non ci sono stati ritiri o infortuni di lusso: il gruppo dei migliori è rimasto immutato, pronto a combattere con tutti gli italiani in ogni gara del calendario, che si completerà come sempre a marzo a La Molina. Tanti i pezzi da novanta: lo statunitense Nate Holland, l’australiano Alex Pullin e il campione olimpico francese Pierre Vaultier hanno dalla loro l’esperienza, lo spagnolo Lucas Eguibar è giovanissimo ma ha vinto l’ultima sfera di cristallo (seppur assegnata in condizioni particolari, con solo tre tappe a fine stagione) e proverà a ripetersi.

Oltreoceano lo snowboard si vive quasi come una religione e, difatti, non è un caso che un secondo americano, Nick Baumgartner, e il canadese Kevin Hill siano altri potenziali favoriti per il nuovo anno. Entrambi sul podio nella rassegna iridata dietro a Spillo Matteotti, sono tra i veterani dello snowboardcross maschile. E, per gli amanti delle sorprese, ecco due nomi da tenere d’occhio fin da Montafon: il russo Nikolay Olyunin e il padrone di casa Hanno Douschan, che in stagione ha già vinto le due gare di Coppa Europa a Pitztal. Presto si consacrerà anche tra i grandi?

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fis Snowboard World Cup Adam Johnston

Lascia un commento

Top