Snowboard, Coppa del Mondo: la stagione dell’alpino parte dall’Italia. Fischnaller ci riprova

Roland-Fischnaller-pgs-Carezza-3-snowboard-foto-pagina-facebook-fis-snowboard-world-cup.jpg

Carezza il 12 dicembre, Cortina il 19. Sarà l’Italia a ospitare l’esordio della Coppa del Mondo 2015-2016 di snowboard alpino: le prime (e uniche) due tappe pre natalizie si svolgeranno proprio sulle nevi del Bel Paese rispettivamente con un PGS e un PSL che vedranno al via tutti i migliori atleti del circuito.

MASCHILERoland Fischnaller, che si appresta a vivere la sua diciottesima stagione in Coppa del Mondo, raccolse un anno fa proprio a Carezza una vittoria, grande slancio per il ritorno al vertice in grande stile dopo le tante difficoltà olimpiche e verso il titolo iridato di slalom poi conquistato a gennaio. Il 35enne è il leader della squadra azzurra – che vanta anche in Mirko Felicetti e Christoph Mick atleti capaci di salire sul podio, in Aaron March un talento sovente sfortunato (quarto a Olimpiadi e Mondiali) e in Edwin Coratti e Maurizio Bormolini due giovani dal futuro assicurato – e potrebbe dare nuovamente vita al duello con Zan Kosir che ha infiammato il 2014-2015. Alla fine la continuità ha premiato lo sloveno, autore della tripletta di cristallo grazie a otto podi consecutivi, ma Fischnaller ha tenuto botta a lungo. Il trionfo generale, sempre sfuggito per pochi punti anche negli anni delle sfide con l’austriaco Andreas Prommegger, torna il ballo per il 2016. Ma ci sarà spazio per altri nomi? Sicuramente, anche perché la nuova formula della run singola regala emozioni e spettacolo. Nella seconda parte dell’anno scorso è emerso soprattutto il russo Andrey Sobolev, oro mondiale di PGS, e la nazionale dell’est punta anche sul bicampione olimpico Vic Wild, naturalizzato dagli Usa proprio apposta per vincere a Sochi. Orfana di un Prommegger lontano dai tempi migliori, l’Austria ci prova con Benjamin Karl, e non va dimenticato lo statunitense Justin Reiter terzo nell’ultima Coppa del Mondo complessiva.

FEMMINILE – L’Italia si fida di Nadya Ochner. La 22enne, reduce dal doppio successo in Coppa Europa nell’impianto indoor della città olandese di Landgraaf, fu terza proprio lo scorso dicembre a Carezza salvo poi non riuscire più a confermarsi ai vertici, se non nel team event. “L’obiettivo è migliorare il podio. Dopo gli inaspettati risultati di Landgraaf ho lavorato bene. Non sarà facile, ma darò il massimo“, ha detto al sito della federazione internazionale. Anche le gare delle donne si disputeranno con singola run e la corsa alla sfera di cristallo vinta la scorsa stagione dalla svizzera Julie Zogg sarà emozionante. I podi degli ultimi Mondiali (PGS e PSL) hanno visto sei nomi diversi e, tra questi, la ceca Ester Ledecka è senza dubbio il miglior prospetto in circolazione. C’è un’altra elvetica, l’ex dominatrice Patrizia Kummer, che proverà a riscattare un 2015 al di sotto delle aspettative, e ci sono anche le vecchie volpi austriache Marion Kreiner e Julia Dujmovits che, al momento, stanno vivendo la concorrenza interna di Ina Meschik. Le russe Alena Zavarzina e Ekaterina Tudegesheva e la giapponese Tomoka Takeuchi non hanno bisogno di prenotazioni: ecco tutti gli ingredienti per un anno tutto da vivere. In casa azzurra, nella prima tappa, spazio pure a Corinna Boccacini (quarta a Sochi nello slalom) e alle giovani di Coppa Europa Giulia Gaspari e Elisa Profanter, talento classe 1997 da molti additata come potenziale fuoriclasse.

CALENDARIO – Dopo il doppio impegno italiano – quello notturno di Cortina è stato aggiunto in seguito all’annullamento della tappa inizialmente prevista di snowboardcross – la Coppa del Mondo ripartirà da Bad Gastein (Austria, PGS e PSL) per poi passare da Rogla (Slovenia, PGS), Mosca (Russia, PSL) e la new entry Kayseri (Turchia, PGS) per concludersi come lo scorso marzo a Winterberg (Germania, PSL). In programma anche due team event. Già cancellata la gara di Jauerling (Austria) di metà febbraio.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Pagina Facebook Fis Snowboard World Cup

Lascia un commento

Top