Slittino, Coppa del Mondo: week-end anonimo per l’Italia a Lake Placid

Dominik-Fischnaller-slittino-Profilo-Fb-Fischnaller.jpg

Dopo una prima tappa di Coppa del Mondo di slittino partita col botto, arriva un secondo week-end anonimo in casa Italia. Il ghiaccio di Lake Placid non è stato proprio digerito dagli azzurri e sono arrivate molte controprestazioni. Andiamo a vedere nel dettaglio le prove della squadra guidata da Armin Zoeggeler.

Ci si aspettava tantissimo da Dominik Fischnaller, straordinario vincitore ad Igls, invece il 22enne di Bressanone si è piazzato solo al 12mo posto. L’ex leader di Coppa ha deluso soprattutto nella prima manche, nella quale ha inanellato una serie di errori non da lui (addirittura 16mo), poi con orgoglio ha recuperato qualcosa nella seconda, non riuscendo però ad impensierire i migliori (gli statunitensi hanno dominato con Mazdzer e West). Unica nota lieta il sesto posto di Felix Loch: avvio di stagione tutt’altro che positivo per il campione olimpico; restano così aperti i giochi per la classifica generale. Non positive neanche le prove degli altri azzurri impegnati: Kevin Fischnaller è giunto quindicesimo, Emanuel Rieder 19mo. Bisognerà riscattarsi da subito a Park City.

Non hanno convinto dopo l’esordio austriaco neanche Rieder/Rastner nel doppio: i giovani azzurri dopo un gran quarto posto, sono dodicesimi nell’ennesimo trionfo di Eggert/Benecken. Meglio invece Oberstolz/Gruber, apparsi in crescita: quinta posizione per i veterani altoatesini.

Non sono riuscite a cambiare la tendenza le donne, il settore nel quale siamo più in difficoltà: ci aveva provato Sandra Robatscher, undicesima dopo la prima run, ma un grave errore l’ha fatta scendere moltissimo nella seconda (19ma). Sedicesimo posto per Andrea Voetter.

A concludere questo week-end è stato il team relay nel quale l’Italia si è assestata al quinto posto (distacco pesantissimo dalle prime della specialità).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FB Dominik Fischnaller

Lascia un commento

Top