Slittino, Coppa del Mondo: si vola a Lake Placid, catino insidioso per tutti

Dominik-Fischnaller-Paola-Castaldi.jpg

Scatta nel week-end, a Lake Placid (Stati Uniti) la seconda tappa della Coppa del Mondo di slittino. Il massimo circuito internazionale si sposta, come di consueto, in Nordamerica: prima la prova nello stato di New York, poi, settimana prossima, frazione a Park City (sempre USA), infine, le ultime gare di questo 2015 a Calgary, in Canada.

Un catino, quello statunitense, davvero molto tecnico e complicato. Fondamentali soprattutto l’abilità di guida e la scelta dei materiali: di solito le temperature sono bassissime, ma in questi giorni si prevedono minime poco inferiori allo zero. I precedenti sul budello americano sorridono all’Italia, soprattutto nelle ultime due edizioni: nel 2014 Dominik Fischnaller giunse secondo alle spalle di Tucker West (che riportò gli USA in vetta in una tappa di Coppa), mentre nel 2013 ci fu la storica tripletta, con Armin Zoeggeler a dominare davanti allo stesso Fischnaller, allora giovanissimo, e a David Mair, al primo podio in Coppa del Mondo.

Proprio Fischnaller cerca il terzo podio consecutivo a Lake Placid: il nostro miglior alfiere, splendido vincitore all’esordio di Igls, vuole mantenere la vetta nella classifica generale. Fondamentale stare davanti ancora una volta a Felix Loch. Il tedesco l’anno scorso fu molto deludente sul ghiaccio americano, non trovando il giusto feeling con la slitta: dopo la delusione di Igls (squalificato), vorrà sicuramente riscattarsi. Da seguire il già citato West che, assieme al compagno di squadra Chris Mazdzer, proverà a sfruttare il fattore campo. Outsider sicuramente l’austriaco Wolfgang Kindl, già sul podio nel 2014. Da seguire anche Andi Langenhan (Germania), Armin Frauscher (Austria) e il campione del Mondo Semen Pavlichenko (Russia). Presenti anche Emanuel Rieder e Kevin Fischnaller: il cugino di Dominik vuole riprendersi dopo la non qualificazione di Igls.

In campo femminile sarà sfida Germania-Nordamerica. Dajana Eitberger (vincitrice ad Igls) e Natalie Geisenberger (detentrice della Coppa) affrontano le statunitensi Hamlin, Sweeney e Britcher, in uno scontro che potrebbe rivelarsi davvero affascinante. In casa Italia presenti Sandra Robatscher e Andrea Voetter: la migliore delle due disputerà anche il team-relay.

Nel doppio ci si aspetta il solito duello teutonico tra Eggert/Benecken e Wendl/Arlt. Attenzione anche a Penz/Fischler (Austria) e Sics/Sics (Lettonia): in budelli simili possono dare filo da torcere alle due coppie tedesche. Rieder/Rastner sono partiti benissimo ad Igls, con un gran quarto posto, e vorranno confermarsi al top. Dopo il decimo posto all’esordio, i veterani Oberstolz/Gruber proveranno ad avvicinarsi ai migliori cinque.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Paola Castaldi

Lascia un commento

Top