Slittino, Coppa del Mondo: poca Italia in quel di Calgary

Dominik-Fischnaller-Slittino-Pagina-FB-Fischnaller.jpg

Si è concluso l’ultimo week-end di questo 2015 per la Coppa del Mondo di slittino a Calgary, in Canada. Prestazioni davvero sottotono per l’Italia sul catino nordamericano: difficile trovare il meglio di questo fine settimana.

Ci si aspettava molto da Dominik Fischnaller, ancora in corsa per la sfera di cristallo, ma l’altoatesino ha confermato di non riuscire a digerire alcuni tipi di catini, con i soliti problemi psicologici più che tecnici. Un nono e un decimo posto, tantissimi punti persi in classifica e sensazioni davvero negative. Il ritorno di Loch, la costanza di Mazdzer ed un super Kindl allontanano (non di poco) l’alfiere azzurro. Ci si aspetta un progresso sui ghiacci europei ad inizio 2016. Nulla da fare neanche per Kevin Fischnaller ed Emanuel Rieder, lontani dalla top-10.

Davvero molto distanti dalle migliori le azzurre del femminile: Sandra Robatscher ha centrato un 15mo posto nella prova classica, scalando poi tre posizioni (12ma) nella sprint. Nulla di trascendentale. Addirittura non qualificata tramite la Nations Cup Andrea Voetter.

Una delle carte più importanti nel mazzo italiano era il doppio con Oberstolz/Gruber, reduci dalla fantastica vittoria di Park City nella sprint. I veterani altoatesini non hanno deluso nella prova classica, confermando la loro gran forma: un quarto posto importante, distante però dalla vetta (Eggert/Benecken, Penz/Fischler e Wendl/Arlt irraggiungibili). Sesto posto invece nella sprint. Non benissimo Rieder/Rastner, anche per loro si attende il ritorno nel Vecchio Continente.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

 

Foto: FB Fischnaller

Lascia un commento

Top