Sci alpino, sorpresa Ana Drev nella prima manche del gigante di Lienz. 6a Brignone, 10a Marsaglia

Brignone-5-Sci-Marco-Trovati-Pentaphoto.jpg

Ana Drev sorprende tutti e conclude al primo posto la prima manche del gigante femminile di Coppa del Mondo a Lienz. La 30enne slovena, reduce dal miglior piazzamento in carriera a Courchevel (settima), insegue il primo podio nella carriera. Non sarà semplice, considerando una classifica davvero cortissima. In seconda piazza, a soli due centesimi, troviamo infatti la svizzera Lara Gut: per l’elvetica si profila una ghiotta occasione per guadagnare punti in classifica generale dopo l’uscita dell’americana Lindsey Vonn. Terza a 0.06 dalla vetta la leader della graduatoria di specialità Eva-Maria Brem (Austria). In piena corsa per la vittoria troviamo anche anche la liechtensteinese Tina Weirather e la tedesca Viktoria Rebensburg, staccate rispettivamente di 18 e 22 centesimi. Insomma, una seconda manche che si prospetta aperta a qualsiasi soluzione.

Più distante Federica Brignone. La 25enne azzurra è sesta a 0.69 dalla Drev dopo aver commesso un paio di errori nella parte alta e, in generale, non avendo mai davvero trovato il ritmo ideale. La milanese, al di là dell’influenza sofferta nei giorni scorsi, non sembra al top della forma come ad inizio stagione. Buona prova per Francesca Marsaglia, decima (+1.11).

Indietro tutte le altre azzurre. Potremmo riassumere le prestazioni delle nostre portacolori con un medesimo comune denominatore: stilisticamente belle da vedersi, ma troppo aggrappate alle lamine e con anticipi eccessivi su un tracciato veloce e dove sarebbe stato necessario osare di più. I piazzamenti: 13ma Irene Curtoni, 17ma Manuela Moelgg, 21ma Nadia Fanchini, 22ma Marta Bassino, 26ma Elena Curtoni. Fuori dalle 30 Sofia Goggia (35ma), out Karoline Pichler.

La seconda manche è in programma alle 13.30.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trovati Pentaphoto

 

Lascia un commento

Top