Sci alpino, parla Hirscher: “Quello che è accaduto è inammissibile”

Hirscher-2-Foto-Cattagni.jpg

FOTOCATTAGNI


Un Marcel Hirscher furibondo si è presentato ieri sera alla conferenza stampa dello slalom di Madonna di Campiglio, il secondo di questa Coppa del Mondo 2015/2016 di sci alpino dopo quello di Val d’Isère: “Quello che è successo stasera è inammissibile, è una vera merda“, ha dichiarato l’austriaco riferendosi all’incidente del drone che lo ha sfiorato durante la seconda manche (clicca qui per vedere il video). “Kristoffersen in questo momento è imbattibile in slalom – ha continuato il ventiseienne – complimenti a lui, ha strameritato di vincere. Ma io non riesco a parlare della gara, anche se sono contento per il mio risultato. Questa sera ho ricevuto in anticipo il mio regalo di Natale. Ringrazio Dio di essere ancora vivo, sano e in salute. Durante la seconda manche ho sentito un rumore alle mie spalle, ho pensato che fosse scivolato un addetto alla pista. Comunque mi sono reso conto subito che era successo qualcosa“. Poi il detentore della sfera di cristallo ha ritrovato la calma, augurando scherzosamente al rivale norvegese di passare delle buone feste ma senza troppi allenamenti.

Le parole di Hirscher trovano consensi anche il molte voci dello sci internazionale. Il francese Jean-Pierre Vidal, campione olimpico di slalom nel 2002 ed ora commentatore per Eurosport France, ha anche messo in dubbio l’utilità televisiva del drone, utilizzato ieri per la prima volta durante una gara di Coppa del Mondo: “Volare perpendicolarmente sulla corsa è una pessima idea in caso di perdita di controllo. Un volo a cento metri sulla destra o sulla sinistra sarebbe stato di gran lunga migliore per le immagini e per la sicurezza degli atleti“. “Non è accettabile“, ha invece riassunto Ted Ligety, secondo il quale questo incidente dimostra ancora una volta come la sicurezza degli atleti non sia una vera priorità.

Sui social network, intanto, si stanno già diffondendo immagini goliardiche che ritraggono Aksel Lund Svindal mentre telecomanda il drone kamikaze nel tentativo di mettere fuori gioco il rivale per la corsa alla Coppa del Mondo assoluta.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Tag

Lascia un commento

Top