Sci Alpino, Coppa del mondo: Svindal guida la prima prova in Val Gardena, Yurkiw la migliore in Val d’Isere

Peter-Fill-Marco-Trovati-Pentaphoto.jpg

Si sono svolte nel primo pomeriggio le prove cronometrate della Val Gardena e della Val d’Isere, che ospiteranno nel fine settimana le discese libere valide rispettivamente per la Coppa del mondo di sci alpino maschile e femminile.

Tra gli uomini il copione non sembra essere cambiato rispetto alle ultime uscite, con Aksel Lund Svindal che ha fatto segnare il miglior tempo con 1’59”34. Alle spalle del norvegese si è piazzato lo statunitense Steven Nyman seguito dal connazionale Travis Ganong, entrambi a meno di mezzo secondo dalla prima piazza. Dietro di loro i francesi Fayed e Roger con il tedesco Sanders in settima piazza, staccato di 78 centesimi dalla prima posizione.

Settima posizione per Peter Fill, il migliore degli azzurri, mentre Mattia Casse si è classificato in ottava piazza. Decimo Werner Heel con Siegmar Klotz poco dietro, 13esimo. Più staccati Matteo Marsaglia e Christof Innerhofer rispettivamente in 26esima e 27esima posizione. Tutti tra la 38esima e la 41esima piazza Varettoni, Pangrazzi, Battilani e Paris mentre Buzzi ha chiuso 57esimo.

Tra le donne, in Francia, miglior tempo per la canadese Larisa Yurkiw, capace di fermare il cronometro sull’1’47”79, seguita a breve distacco dall’austriaca Nicole Schmidhofer, la statunitense Lidsay Vonn e Tina Weirather, staccata di 22 centesimi in quarta posizione.

Elena Fanchini è stata la più veloce della squadra italiana e ha chiuso la prova in ottava posizione con un ritardo di 76 centesimi. Sedicesima Francesca Marsaglia con Verena Stuffer, Johanna Schnarf, Nicole Delago ed Elena Curtoni tra le migliori 30, nell’ordine in 19esima, 22esima, 25esima e 29esima piazza. Sofia Goggia ha chiuso 36esima, seguita da Daniela Merighetti in 41esima piazza. 59esima Asja Zenere.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Marco Trovati Pentaphoto

Lascia un commento

Top