Sci alpino, Coppa del Mondo: Brem trionfa a Courchevel. 6a Goggia, fuori Federica Brignone

Eva-Maria-Brem-Sci-alpino-Pagina-FB-Brem.jpg

Eva-Maria Brem


L’austriaca Eva-Maria Brem ha vinto il gigante femminile di Coppa del Mondo di sci alpino a Courchevel (Francia), precedendo di 17 centesimi la svizzera Lara Gut e la norvegese Nina Loeseth, appaiate al secondo posto.

Già al comando dopo la prima manche, Brem ha mantenuto i nervi saldi, conquistando il secondo successo in carriera dopo quello di Aspen nel novembre del 2014. L’austriaca, grazie al terzo podio stagionale consecutivo, si porta anche al comando della classifica di specialità.

Sorride anche Lara Gut. Davvero un fine settimana proficuo per l’elvetica in terra francese: dopo le affermazioni in combinata e discesa, è arrivata una piazza d’onore pesantissima, che significa sorpasso sull’americana Lindsey Vonn, oggi 13ma, in classifica generale. La svizzera comanda infatti con 558 punti, 58 in più rispetto alla statunitense.

Per quanto riguarda Nina Loeseth, la norvegese brinda al primo podio della sua vita in gigante, terzo complessivo considerando anche lo slalom. Quarta piazza per la tedesca Viktoria Rebensburg, staccata di 38 centesimi dalla vetta. Chiude la top5 la svedese Maria Pietilae-Holmner. Da segnalare l’uscita della francese Tessa Worley, che era terza dopo la prima frazione.

Sesta piazza e miglior risultato in carriera per Sofia Goggia, autrice del secondo miglior crono nella seconda manche ed unica delle azzurre a salvarsi in una giornata davvero nera. Federica Brignone, settima a metà gara, ha tentato il tutto per tutto nella seconda, incappando in una scivolata pesantissima in chiave classifica di specialità. La 25enne di Milano è scivolata infatti al terzo posto con 220 punti, a -72 dalla Brem e -30 dalla Gut. Uno ‘zero’ che potrebbe minare pesantemente le ambizioni della nostra portacolori. Non hanno tagliato il traguardo neppure Nadia Fanchini, sempre più in crisi tra le porte larghe, e Marta Bassino. Oltre alla Goggia, dunque, ha portato a casa dei punti la sola Irene Curtoni, sedicesima. Una gara da archiviare in fretta per le azzurre: tra otto giorni l’occasione per la rivincita a Lienz.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Foto: Pagina FB Eva-Maria Brem

Lascia un commento

Top