Salto con gli sci: Peter Prevc e Sara Takanashi escono vincitori da Nizhny Tagil

Schermata-2015-12-13-alle-17.33.40.png

Nel fine settimana la Coppa del mondo di salto con gli sci ha fatto tappa a Nizhny Tagil, in Russia, dove si sono sono disputate due gare maschili e due gare femminili.

Tra gli uomini ha preso il comando della classifica generale Peter Prevc, capace di conquistare un secondo posto nella gara di sabato e di vincere domenica. Lo sloveno, in questa prima parte di stagione, ha impressionato per costanza di rendimento. Tre secondi posti e una vittoria, ruolino di marcia impressionante rovinato solamente dall’undicesima piazza della prima competizione di Lillehammer, influenzata dal vento e disputata su una sola serie di salti e per questo da prendere con le pinze come parametro di valutazione. Complice anche il passo falso di Severin Freund (vincitore sabato ma solo 12esimo ieri) Prevc è riuscito anche a prendere margine sull’avversario diretto in ottica Sfera di Cristallo, che ora insegue con 37 lunghezze di distacco. Continua l’ottimo momento della squadra norvegese, che alterna vorticosamente uomini nelle prime posizioni, monopolizzando la generale alle spalle di Prevc e Freund con Gangnes, Tande, Forfang e Stjernen nell’ordine. Attenzione a Michael Hayböck, finalmente competitivo e cliente scomodo in ottica Tournée dei quattro trampolini.

È tornato in zona punti in una gara di Coppa del mondo dopo oltre 2 anni Sebastian Colloredo, che finalmente si è ripreso il ruolo di leader della nazionale italiana ritrovando anche una discreta competitività in campo internazionale. Quarantesimo sabato, è riuscito a strappare la qualificazione alla seconda serie nella gara di domenica chiudendo in 24esima posizione. Un risultato importante per tutta la squadra con l’avvicinarsi della fase più calda dell’inverno.

Stessi risultati di Peter Prevc raccolti anche da Sara Takanashi, sempre più leader di Coppa in campo femminile. La giovane giapponese, di fatto, ha fallito solo nella seconda manche di sabato, dove è andato in onda un vero e proprio show da parte di Daniela Iraschko-Stolz. Per il resto, Takanashi pare essere la favorita per portare a casa la classifica generale. Da evitare, per lei, bruschi cali di rendimento nella fase centrale della stagione come accaduto lo scorso anno quando proprio Iraschko-Stolz era riuscita a scavalcarla nella generale per poi difendersi nel finale di stagione. I punti di vantaggio sono già più di 100 con Yuki Ito a tallonare l’austriaca che per ora riesce a mantenersi in seconda posizione.

Per quanto riguarda le italiane continua a faticare Evelyn Insam, ancora lontana dai livelli di due/tre stagioni fa quando poteva essere inserita tra le big del circuito. Attualmente Insam deve lottare per entrare nella seconda serie di salti, ma il problema persiste ormai da tempo e la soluzione non sembra essere vicina. Meglio Elena Runggaldier, più solida e a ridosso delle migliori 20. Grazie alla costanza di rendimento nella generale è 14esima.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: By Clément Bucco-Lechat (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top