Salto con gli sci, Coppa del mondo: Freund e Takanashi leader dopo Lillehammer

Schermata-2015-11-25-alle-20.45.46.png

Nel fine settimana si sono disputate tre gare individuale sul trampolino normale (HS 100) di Lillehammer. Dopo la competizione femminile di venerdì, anche le due gare maschili valide per la Coppa del mondo si sono svolte su questa struttura, inusuale per la Coppa del mondo.

Severin Freund, con una vittoria e un quinto posto, ha preso la testa della classifica generale della Coppa . Il trampolino, adatto alle sue caratteristiche, l’ha esaltato nella gara di sabato, mentre ha faticato maggiormente domenica. In ogni caso, un atleta solido come ha già dimostrato nelle scorse stagioni. Alle sue spalle, con un solo punto di distacco, il norvegese Kenneth Gagnes. Nonostante non sia più giovanissimo, è alla miglior stagione in carriera e nelle prime tre gare di questo inverno ha conquistato più punti che nella scorsa stagione. Secondo sabato, ma per un solo decimo, e primo domenica per un week-end che difficilmente scorderà.

Macina punti anche lo sloveno Peter Prevc in terza posizione nella generale. Anche per lui una due giorni di gara che può essere etichettata come positiva. Ha perso posizioni Daniel Andre Tande, che però è riuscito a resistere in quarta posizione davanti al connazionale Johann Andre Forfang in una classifica che parla norvegese tra i piani alti.

Per quanto riguarda l’Italia, buone prove per Sebastian Colloredo che è riuscito ad entrare tra i migliori 50 in entrambe le gare. L’azzurro sembra aver trovato maggior continuità rispetto alle ultime stagioni ma potrebbe ancora crescere nell’arco dell’inverno per provare anche ad entrare in zona punti. Ancora lontano dalla condizione dei giorni migliori Davide Bresadola, chiamato a fare importanti passi in avanti nelle prossime settimane.

Tra le donne, Sara Takanashi ha subito messo le cose in chiaro. Vittoria non nettissima ma con oltre 10 punti di margine maturati tutti nella seconda manche. La nipponica, trovando continuità, è la naturale favorita per la conquista della Sfera di Cristallo. Per ora bene la slovena Maja Vtic e la norvegese Maren Lundby, sul podio venerdì. Non sembra ancora al meglio l’austriaca Daniela Iraschko-Stolz, che però potrebbe crescere di colpi col passare delle gare.

Bene l’Italia con Elena Runggaldier, entrata tra le migliori 10 nella gara inaugurale della stagione. Da valutare una possibile conferma su questi livelli, ma l’inizio fa ben sperare per lei. Risultato positivo anche per Eveyn Insam, che è quasi riuscita ad eguagliare i miglior risultato dello scorso anno. Ancora lontana dall’atleta che ha sfiorato la medaglia ai Giochi Olimpici di Sochi ma i miglioramenti si vedono.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: By Clément Bucco-Lechat (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top