Rossi-Lorenzo-Marquez: pace sotto l’albero? Si profila in realtà un 2016 di scintille


Rossi Lorenzo Marquez 2 FOTOCATTAGNI

Nel pieno delle festività natalizie siamo tutti intenti a scartare i regali che il nostro Babbo Natale ha riposto sotto l’albero, rischiando come sempre l’osso del collo passando attraverso il camino. Felicità e serenità che si fondono insieme attorno ad un tavolo imbandito di mille cibarie rendendoci, inutile negarlo, tutti più buoni. Uno spirito di bontà e accondiscendenza che, in qualche modo, sembra aver “contagiato” anche tre famosi litiganti con casco ben allacciato, sella e due ruote al seguito. Ci riferiamo a Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo.

Qualcuno dirà: “No anche a Natale per parlare di questa storia?!”. State tranquilli, non vogliamo annoiarvi nuovamente con una vicenda che ormai conoscono anche i sassi che però, nei fatti, si arricchisce sempre di capitoli nuovi. Le news sono tante:

  • Valentino Rossi decide di ritirare il ricorso al Tas (Tribunale Arbitrale dello sport)
  • Jorge Lorenzo all’EICMA dichiara che la rivalità con Rossi è un bene per la squadra
  • Marc Marquez parla di verità che conoscono solo lui e Valentino, approvando la scelta del 46 di ritirare il ricorso al Tribunale Arbitrale dello sport.

Considerazioni che potrebbero far pensare che il famoso contatto della discordia alla curva 14 di Sepang (Malesia) sia stato messo alle spalle e che, come detto da Rossi qualche settimana fa in un’intervista ad autosport.com, la mente sia già proiettata al 2016: “Non sono molto preoccupato per il prossimo anno. Ci saranno altre cose importanti, specialmente la motivazione per continuare e provarci un’altra volta”. 

Tuttavia, questa calma non convince più di tanto perchè ogni pilota è rimasto fermo sulle proprie posizioni e la pista tra qualche mese sarà territorio ideale per regolare i conti ancora rimasti in ballo. E’ lecito aspettarsi scintille nel 2016?

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lascia un commento

Top