Pattinaggio di figura, Grand Prix Final Barcellona: Cappellini / Lanotte in rotta verso il podio

cappellini-lanotte-2.jpg

Qualificati alla Grand Prix Final 2015/2016 grazie al secondo posto della Rostelecom Cup e soprattutto alla vittoria della Cup of China, Anna Cappellini e Luca Lanotte saranno gli unici pattinatori italiani presenti questo fine settimana sul ghiaccio di Barcellona. I danzatori azzurri avranno come obiettivo quello di conquistare la medaglia, risultato mai ottenuto in tre partecipazioni alla Finale: i due, infatti, si sono piazzati quinti nel 2009/2010, quarti nel 2012/2013 e sesti nel 2013/2014, stagione che però poi li avrebbe visti conquistare i titoli europeo e mondiale.

Anna e Luca arrivano da un’ottimo inizio di stagione, al contrario dello scorso anno: alla Cup of China, oltre ad ottenere la vittoria, hanno anche migliorato il loro personal best nel programma libero, portandolo a quota 106.91, un punteggio che li inserisce tra le migliori tre coppie in attività. Inoltre, sempre a Pechino, hanno colto il primo successo in una prova del Grand Prix dopo ben undici podi senza mai essere saliti sul gradino più alto, risultato certamente incoraggiante in vista della competizione di Barcellona.

Assenti i campioni europei e mondiali in carica, i francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, la vittoria sembra promessa ai canadesi Kaitlyn Weaver ed Andrew Poje, già vincitori lo scorso anno, che in questa stagione si sono imposti sia nella prova casalinga di Skate Canada che alla Rostelecom Cup di Mosca, dove hanno preceduto proprio Cappellini / Lanotte. I nordamericani sono gli unici ad aver vinto entrambe le prove del Grand Prix alle quali hanno partecipato, ed inoltre si sono aggiudicati anche il Finlandia Trophy, tappa delle Challenger Series.

La coppia azzurra dovrebbe quindi duellare per la seconda e la terza posizione con gli statunitensi Madison Chock ed Evan Bates, medagliati d’argento ai Mondiali dello scorso anno e secondi anche alla Finale del Grand Prix. I danzatori a stelle e strisce hanno ottenuto la vittoria a Skate America, di fronte al proprio pubblico, ma poi sono stati sconfitti proprio da Anna Cappellini e Luca Lanotte in Cina, risultato che lascia ben sperare gli appassionati italiani.

Della partita saranno anche altre due coppie statunitensi: Maia ed Alex Shibutani, recenti vincitori all’NHK Trophy con un nuovo primato da 174.43 punti, e Madison Hubbell / Zachary Donohue, primi nel programma corto dell’amputato Trophée Bompard. Completano il quadro dei partecipanti alla prova di danza i russi Ekaterina Bobrova e Dmitri Soloviev, sul podio sia in Canada che in Giappone, ma unica delle coppie finaliste a non aver vinto una gara.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top