Pallamano, Mondiali femminili 2015: Ungheria sconfitta da uno straripante Montenegro, prima vittoria per la Corea del Sud

pallamano-mondiali-corea-pagina-fb-ihf.jpg

Giornata molto intensa in Danimarca, dove si è disputato il terzo turno di tutti e quattro i gironi eliminatori dei Mondiali di pallamano femminile. Andiamo dunque a fare il punto della situazione.

GRUPPO A: clamorosa sconfitta dell’Ungheria. Anita Gorbicz e compagne sono uscite annichilite dalla sfida contro il Montenegro, persa per 35-15. Una prova di grande rilievo per le slave, che salgono a 5 punti e si candidano per un ruolo importante nella manifestazione. Nell’altra sfida del girone, vittoria del Giappone sul fanalino di coda Tunisia per 31-21. Decisiva per le nipponiche il terzino destro Nozomi Hara, autrice di 9 reti.

GRUPPO B: conquista la prima vittoria del Mondiale l’Angola. Le africane si sono imposte su Cuba con il punteggio di 38-23. Vince anche la Polonia, per 26-21, contro una discreta Cina.

GRUPPO C: la Corea del Sud inizia a far sul serio. Dopo i pareggi contro Brasile e Francia arriva anche il primo successo contro la Repubblica Democratica del Congo, con il punteggio di 35-17. Ancora una volta decisiva l’ala Choi Soo-Min con 8 realizzazioni. Nessun problema per la Francia, che si sbarazza dell’Argentina per 20-12, grazie ad una difesa molto compatta.

GRUPPO D: non si ferma la marcia della Russia, che spazza via anche Puerto Rico per 45-18. La formazione di Evgeniy Trefilov è ad oggi la favorita per il titolo iridato, in virtù dell’ottimo gioco espresso nelle tre partite. Dopo la sconfitta di ieri, la Spagna porta in cascina altri due punti contro la Romania 26-16.

Foto: pagina Facebook IHF

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top