Pallamano, Mondiali femminili 2015: Paesi Bassi-Polonia la prima semifinale, Francia e Russia eliminate di lusso

pallamano-polonia-pagina-fb-ihf.jpg

Giornata scoppiettante in Danimarca, in occasione dei quarti di finale della 21esima edizione dei Campionati Mondiali di pallamano femminile. Le prime due sfide odierne sono state infatti ricche di emozioni e bel gioco, con dei risultati anche abbastanza inaspettati.

Iniziamo la nostra analisi dal successo 28-25 dei Paesi Bassi sulla Francia. Le orange confermano di essere la vera sorpresa del torneo, grazie ad una difesa molto compatta e ad una Estavana Polman sempre più trascinatrice con 10 reti, di cui due da portiere di movimento. Alla formazione di Alain Portes non basta dunque una super prestazione di Allison Pineau. La transalpina, eletta miglior giocatrice del mondo nel 2009, è stata implacabile in attacco ed attenta nella fase difensiva, mettendo a referto anche 8 realizzazioni.

Ad andare in semifinale con le olandesi sarà la Polonia, trionfatrice 21-20 sulla più quotata Russia. Monika Kobylińska (top scorer con 6 reti) e compagne hanno limitato le offensive delle avversarie, costringendole spesso a conclusioni dalla distanza. Una prova di grande cuore per le ragazze di Kim Ramsussen, che guadagnano così l’accesso tra le migliori quattro del mondo.

Foto: pagina Facebook IHF

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top