Pallamano, Mondiali femminili 2015: il Brasile abdica agli ottavi contro la Romania. Ai quarti Paesi Bassi, Danimarca e Norvegia

pallamano-mondiali-romania-pagina-fb-ihf.jpg

Giornata di grandi emozioni in Danimarca, in occasione della prima parte degli ottavi di finale dei Campionati Mondiali di pallamano femminile.

Iniziamo la nostra analisi dalla clamorosa eliminazione del Brasile campione in carica contro la Romania. Le carioca sono apparse poco lucide in attacco, totalizzando appena 8 reti nel primo tempo. Decisiva per le rumene la centrale Aurelia Bradeanu, autrice di 7 reti.

Continuano a stupide i Paesi Bassi. Lois Abbingh (oggi 6 gol) e compagne hanno infatti sconfitto le vice-campionesse mondiali della Serbia con il netto punteggio di 36-20. Ennesima prova di forza per le arancioni, che si qualificano così ai quarti di finale.

Prosegue anche il sogno della Danimarca. Le padrone di casa hanno infatti sconfitto 26-19 la Svezia, trascinate dall’entusiasmo del pubblico. Le bianco-rosse affronteranno ora la Romania, con buone possibilità di un approdo in zona medaglie.

Entra tra le prime otto del Mondiale anche la Norvegia, vittoriosa 28-22 sulla Germania. E’ Heidi Løke la protagonista della sfida con ben 9 realizzazioni.

Gli ottavi di finale riprenderanno questa sera, con Spagna-Francia, Polonia-Ungheria, Russia-Corea del Sud e Montenegro-Angola.

Foto: Pagina Facebook IHF

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top