Nuoto, Europei vasca corta Netanya 2015: Rivolta folgorante sui 50 farfalla. Pellegrini in finale nei 200sl

Matteo-Rivolta-2-nuoto-foto-La-presse-ph.-Gian-Mattia-D’Alberto-ricevute-da-ufficio-stampa-Arena-Italia.jpg

Nella quarta giornata degli Europei di vasca corta a Netanya dedicata alle batterie continua il trend positivo per il nuoto azzurro.

Pronti, via ed è subito Matteo Rivolta a folgorare. Sui mai troppo amati 50 farfalla il varesino migliora il record italiano di Marco Orsi a Massarosa (23.09) siglando un fantastico 22.83, miglior tempo della mattina. Un crono che verosimilmente Rivolta potrà migliorare nel pomeriggio non essendo stato perfetto in alcuni particolari ma impressionando, soprattutto, negli ultimi 25m in uscita dalla virata. Ottima anche la prestazione di Piero Codia che in 23.08 stabilisce il proprio primato personale valso la sesta posizione delle qualificazioni, nuotando anch’egli al di sotto del vecchio limite nazionale.

La gara dei 50m dorso donne sembra essere altro territorio di conquista per la “lady di ferro” Katinka Hosszu prima in 26.48 mentre in casa Italia la migliore è stata Elena Gemo in 27.30, ottavo crono e semifinale conquistata. Margherita Panziera eliminata, non è andata oltre il 32esimo posto in 28.49.

Nei 100 stile libero maschili, entrano nei lista dei migliori sedici per il pomeriggio Marco Orsi ( nono crono 47.71) e Filippo Magini (undicesimo crono 47.90). In una gara orfana del russo Sergei Fesikov tutto sembra aperto, sperando gli azzurri sappiano esprimere maggiore velocità rispetto alla mattinata. In vetta alla graduatoria troviamo il lituano Mindaugas Sadauskas in 47.18.

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lascia un commento

Top