Nuoto, Europei vasca corta Netanya 2015: Marco Orsi 2° scalda i motori, 4x50sl donne da podio

marco-orsi-facebook.jpg

Nelle batterie del Day 3 nella vasca del National Olympic Swimming Pool di Netanya, entrano in scena i “califfi” della velocità sui 50m stile libero. Marco Orsi sbriga “la pratica qualificazione in semifinale” nuotando con estrema facilità 21.19, secondo miglior tempo delle batterie dietro al russo Evgeny Sedov in 21.06 (altro favorito della gara). Entra tra i migliori 16 anche l’altro azzurro Federico Bocchia che con il crono di 21.61 ha ottenuto l’ottava prestazione in mattinata.

Estremamente positiva anche la prova di Ilaria Scarcella e Martina Carraro sui 100m rana donne, entrambe al personale, rispettivamente 1:06.03 per la Scarcella e 1:06.21 per la Carraro. Riscontri che sono valsi alle raniste liguri il sesto e settimo tempo delle batterie. In vetta all’ordine dei tempi troviamo la finlandese Jenna Laukkanen in 1.05.55. Nelle versione al maschile, si preannuncia una sfida interessante tra Adam Peaty, Grigor Titenis e Marco Koch, autori dei migliori 3 crono con l’inglese davanti a tutti in 57.03. Estremamente buona la gara di Andrea Toniato, qualificato alle semifinali in sesta posizione in 58.26 (personal best) immediatamente davanti ad un Fabio Scozzoli in 58.29 ancora distante dalla condizione migliore. Eliminato Luca Pizzini in 59.79.

Nei 200 dorso donne altra esibizione di forza e potenza di Katinka Hosszu che conquista il miglior tempo delle iscritte in 1:59.95, stabilendo il nuovo record dei campionati e a soli 7 decimi dal primato mondiale che le appartiene (1:59.23). Doveva essere un’altra gara che avrebbe dovuto vedere ai blocchetti di partenza Federica Pellegrini ma l’azzurra non ha partecipato, preservando le proprie energie per la finale dei 100 stile libero del pomeriggio e la staffetta 4×50 sl. Tuttavia, uno sprazzo di azzurro c’è ed è rappresentato da Margherita Panziera, qualificata in finale con l’ultimo tempo utile in 2:06.32 avendo la possibilità di migliorare il proprio personale di 2:05.80 targato 2014.

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lascia un commento

Top