Motomondiale 2016, Luca Marini in Moto2: merito del solo talento o ha aiutato anche la parentela con Valentino Rossi?

Luca-Marini-FOTOCATTAGNI.jpg

Se non si trattasse del fratello acquisito di Valentino Rossi, il suo sbarco nella Moto2 in qualità di pilota ufficiale non farebbe probabilmente così tanto rumore. Luca Marini, classe 1997, ha fin qui racimolato appena due presenze, come wild card, nel Circus del Motomondiale, entrambe in occasione del Gran Premio di San Marino (2013, Moto3 e 2015, Moto2). All’età di diciotto anni, i talenti cristallini delle due ruote hanno già decine di GP e buoni piazzamenti all’attivo, nelle due categorie propedeutiche alla MotoGP, Marini vestirà invece i panni dell’esordiente quasi assoluto e con il marchio di appartenenza – prestigiosissimo ma anche molto “oneroso” – al Dottor Rossi. Non un centauro qualunque…

Il giovane tavulliese ha firmato pochi giorni fa il contratto che lo lega al Team Forward Racing di Giovanni Cruzari in Moto2, affiancando il promettente marchigiano Lorenzo Baldassarri (clicca qui per saperne di più). Rispetto al team mate maggiore di appena un anno, ma già da tre stabilmente in pista nel Motomondiale, Marini dovrà sfruttare questa ghiotta opportunità concessagli per accumulare esperienza tra i marpioni della categoria e, magari, zittire con i fatti tutti quei maldicenti che giudicano il suo approdo in Moto2 “affrettato poiché sponsorizzato” dal celeberrimo parente.

Lungi dal voler sentenziare anzitempo Marini, giungendo a frettolose nonché irragionevoli ed ingiuste conclusioni relative alla sua bravura in sella, il pensiero di tifosi e addetti ai lavori italiani dovrebbe essere uno solo: al di là dei legami familiari con il totem del motociclismo globale, si spera di aver trovato un altro rider azzurro competitivo e capace di regalare sensazioni positive.

Forza Luca, ad maiora!

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

One thought on “Motomondiale 2016, Luca Marini in Moto2: merito del solo talento o ha aiutato anche la parentela con Valentino Rossi?”

Lascia un commento

Top