Moto3, una stagione in ombra per Fenati. Il 2016 l’anno della svolta?

Romano-Fenati-Moto3-Pagina-FB-Romano-Fenati.jpg

Romano Fenati è senza dubbio uno dei talenti italiani più cristallini. Il pilota nativo di Ascoli Piceno, in forza allo Sky Racing Team VR46, ha disputato la sua quarta stagione di Moto3 nel segno della costanza. Tre successi in meno rispetto al 2014, ma anche una casella dei ritiri meno folta per il 19enne italiano.

Eppure il suo 2015 era iniziato tra molte ombre. Complice un infortunio rimediato nel novembre 2014 in seguito ad una caduta in allenamento, Romano nelle prime gare ha dovuto fare i conti con un avvio problematico. Tornato in Europa, Fenati è riuscito a carburare, trovando il giusto feeling con la sua moto. Il sesto posto di Jerez, ma soprattutto il capolavoro di Le Mans, con la prima vittoria stagionale, segnano il ritorno del marchigiano ad alti livelli. La gara transalpina inoltre verrà ricordata con particolare gioia dagli appassionati italiani grazie alla tripletta firmata Fenati-Bastianini-Bagnaia.

Sull’onda dell’entusiasmo il talento del Team VR46 sale sul podio anche al Mugello. Per l’occasione il suo Team sceglie di colorare la moto con una livrea tricolore. Il giovane centauro continua ad inanellare prestazioni di buon livello centrando il quinto posto ad Assen ed il quarto al Sachsenring, prima dello stop dovuto alla pausa estiva.

Messa a punto la preparazione fisica, Fenati continua nel centrare prestazioni costanti a ridosso del podio. Ancora quarto ad Indianapolis e San Marino, con in mezzo il sesto posto di Brno, prima di rifare capolino nelle cerimonie di premiazione. Ad Aragon centra infatti il terzo posto, che gli consente di restare nelle zone alte della classifica del Mondiale piloti.

Si cambia continente, si vola in Giappone. Arriva la prima Pole Position in carriera per l’allievo di Valentino Rossi. L’entusiasmo viene però spento da un errore in gara di Romano, che chiude addirittura 28°. Il sesto posto in Australia, ed il quinto in Malesia, consentono all’azzurro di chiudere il Campionato al quarto posto, nonostante la sfortunata ultima curva del GP di Valencia, migliorando così il suo best ottenuto nel 2014 (5°).

Molti degli addetti ai lavori si sarebbero aspettati qualcosa in più da Romano Fenati in questa stagione. Il tanto atteso salto di qualità potrebbe però derivare dal giusto mix di prestazioni messe a segno dal talento di Ascoli Piceno negli ultimi due Campionati. La prossima ed importantissima stagione di Moto3 sarà propedeutica al passaggio di Romano nella categoria superiore. Fenati è atteso da tutti, il futuro motociclistico italiano è anche nelle sue giovani mani.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Fonte foto: Pagina Facebook Romano Fenati

Tag

Lascia un commento

Top