Le eccellenze dello Sport azzurro premiate dal CONI con il Collare d’oro

Fabio-Aru-Ciclismo-Profilo-FB-Aru.jpg

Nella Sala delle Armi, con la presenza del Premier Matteo Renzi, del Presidente del CONI Giovanni Malagò e del del presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli, questa mattina si è tenuta a Roma la cerimonia di assegnazione del Collare d’ oro. La massima onorificenza per merito sportivo italiana è andata a coloro si sono distinti per risultati ed etica. Oltre ai campioni del 2015, sono stati premiati anche atleti olimpionici che, prima del 1995, non avevano ricevuto questo riconoscimento. Inoltre, personalità e società che si sono distinte nella loro carriera, hanno ricevuto le Stelle d’ oro al merito sportivo.

Premiati ovviamente gli sportivi che nel 2015 hanno raggiunto risultati straordinari. E’ stata un’ annata da ricordare per l’ Italia in diversi sport. Di seguito l’ elenco dei premiati.

Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino (canottaggio 4 senza), Fabio Aru (ciclismo), Frank Chamizo (lotta), Kiara Fontanesi (motociclismo), Gregorio Paltrinieri (nuoto), Emiliano Marsili (pugilato), Rossella Fiamingo (scherma), Giorgio Avola, Andrea Baldini, Andrea Cassarà, Daniele Garozzo (scherma), Arianna Fontana (sport del Ghiaccio), Roland Fischnaller e Luca Matteotti (snowboard), Simone Bolelli, Fabio Fognini (Australian open), Flavia Pennetta (Us open), Francesca Clapcich e Giulia Conti (Vela),

Da segnalare anche che il riconoscimento è stato insignito a Sara Errani, per aver vinto il torneo di Wimbledon (in doppio) nel 2014.

Come detto in precedenza, anche alcuni atleti del passato hanno ricevuto l’ onorificenza del CONI, e sono: Livio Berruti, Maurizio Damilano (atletica leggera), Giovanni Benvenuti (pugilato), Klaus Dibiasi (tuffi), Gustavo Thoeni (sci alpino), Aldo Montano (scherma), Sara Simeoni (atletica leggera), Patrizio Oliva (pugilato), Giuseppe e Carmine Abbagnale (canottaggio), Daniele Masala (pentathlon moderno), Gelindo Bordin (atletica leggera), Dorina Vaccaroni (scherma).

Il Premier Renzi ha rafforzato le speranze di vittoria in merito alla candidatura di Roma per le Olimpiadi 2024, ed ha inoltre dichiarato: “Ho subito molte critiche sul mio viaggio a New York. Quando vincete vincono le istituzioni, vince tutta l’ Italia.

Entusiasta dei risultati, soprattutto di quelli raggiunti dalle donne, Giovanni Malagò. “Trovo giusto che delle premiate siano donne e spero che in futuro la presenza femminile sia sempre più importante”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter      

Foto: Profilo Fb Fabio Aru

Lascia un commento

Top