Il 2016 del tiro con l’arco italiano: obiettivi, sogni e speranze

Fitarco_arco_Sartori_Tonetta_Vaaleva.jpg

Un 2015 assai positivo, va in archivio per il tiro con l’arco italiano.

Il settore del “Ricurvo” infatti ha dimostrato, dopo un biennio negativo, di saper tornare a competere con l’èlite arcieristica mondiale, come dimostrano l’argento a squadre maschile ai Mondiali di Copenaghen e il doppio oro dei Giochi Europei di Baku, con la squadra femminile e il Mixed Team, ed ora vuole vivere un 2016 olimpico da protagonista.

Il periodo clou dell’anno sarà inevitabilmente quindi il quadrimestre fra aprile ed agosto, che inizia con la prima tappa della Coppa del Mondo Outdoor (a Shanghai), passa per gli Europei di Nottingham e si conclude con le Olimpiadi.

Ricordando che la squadra maschile, composta dal trio Nespoli, Pasqualucci e Frangilli, è già qualificata alla prossima kermesse carioca, dove dovrà difendere il titolo conquistato a Londra, e nell’individuale ha sicuramente meno chance, è indubbiamente sul comparto femminile che si spostano tutte le attenzioni.

Il trio “rosa” infatti deve ancora ottenere il pass verso Rio, ma soprattutto deve trovare una formazione titolare. Ad eccezione di Guendaina Sartori, che peraltro ha fatto conquistare all’Italia comunque una carta individuale, ci sono ulteriori due elementi da unire alla veneta.
Gli Europei di fine maggio dovrebbero sciogliere le riserve e andare a definire la questione: Natalia Valeeva, Elena Tonetta, Vanessa Landi, Lucila Boari, ecco quali saranno le azzurre in lotta per un posto; da trasferire poi ovviamente ad Antalya, nell’ultima tappa di Coppa del Mondo che potrebbe fornire chance di qualificazione anche al terzetto femminile.

Tirando le somme, in conclusione, gli obiettivi del tiro con l’arco del Bel Paese sono quindi quelli di poter qualificare entrambe le squadre ai prossimi Giochi Olimpici avendo così la possibilità di poter schierare sei arcieri nei tornei individuali, dove obiettivamente ci sono meno possibilità di medaglie, e due rappresentative nei tornei per nazioni, nei quali invece si potrà dire la propria all’interno del novero delle pretendenti ad un alloro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fitarco

Lascia un commento

Top