Equitazione: trionfo finale per Delaveau a Parigi, battuto Delestre

Equitazione-Patrice-Delaveau.jpg

Il Grand Prix del Masters di Parigi 2015 ha incoronato il padrone di casa Patrice Delaveau, trionfatore in sella a Lacrimoso 3 HDC della prova con jump-off ed ostacoli ad 1.60 metri. Il cinquantenne, vincitore di due medaglie di bronzo ai World Equestrian Games 2014, ha chiuso entrambi i percorsi senza errori, facendo segnare un tempo finale di 36″08, sufficiente per battere il connazionale Simon Delestre su Hermes Ryan (37″94) e prendersi così la rivincita della gara di ieri (clicca qui per saperne di più). Il podio è stato completato dall’irlandese Billy Twomey su Tinka’s Serenade (38″00), mentre per trovare il miglior italiano bisogna scendere fino alla trentunesima posizione di Emanuele Gaudiano e Caspar 232 (6 / 81″31 al primo round).

Successo francese anche nella prova finale del CSI due stelle, dove ha vinto Thomas Rousseau su Aresse M (36″44) davanti al brasiliano João Victor Castro su  Quentin PJ (37″33) ed alla connazionale Maelle Martin su Team de la Coquerie (4 / 37″70).

Intanto, a San Lazzaro di Saveva, in provincia di Bologna, si è svolto il Master d’Italia “Memorial Dalla Chiesa”, vinto per la prima volta da una donna, Alessia Marioni, che su Ginger (41″37) ha battuto Bruno Chimirri su Tower Mouche (42″74) e Vincenzo Chimirri su Gayatri van’t Welthof (43″78).

Infine, al CSI due stelle di Gorla Minore, il Grand Prix ha visto il successo di Paolo Adamo Zuvadelli su Walestro van het Bloemenhof (38″45) davanti a Riccardo Pisani su Cigo B (38″46) e Licinio Grossi su Fabulous (39″83).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top