DIRETTA LIVE – Nuoto, Europei vasca corta Netanya 2015. Oro staffetta mista!!!!!!!!! Farfalle sul podio: argento Rivolta, Di Pietro bronzo e record in semi! Magnini a 5 centesimi dal podio

nuoto_matteo_rivolta.jpg

Dopo la grande partenza di ieri – tre medaglie e altrettanti record italiani ottenuti tra semifinali e finali – l’Italnuoto affronta oggi la seconda giornata degli Europei in vasca corta con l’esordio di Gregorio Paltrinieri nelle batterie dei 1500 stile libero aspettando, nel pomeriggio, la finale di Matteo Rivolta nei 100 farfalla. L’azzurro vanta il miglior crono di ingresso, 49”55, con oltre mezzo secondo di vantaggio sull’ungherese Laszlo Cseh.

Le batterie sono previste alle 9.30 locali, le 8.30 italiane, mentre le finali si svolgeranno alle 16.30 italiane con diretta tv su RaiSport 2.

OA Sport seguirà l’evento con una diretta testutale integrale di tutte le sessioni di gara, mattina e pomeriggio, per non farvi perdere proprio niente del primo grande impegno degli azzurri verso Rio 2016.

Qui il programma completo di giornata e gli azzurri al via.

Clicca F5 per aggiornare la pagina.

18.40: si conclude alla grande una giornata che non si era messa benissimo per i colori azzurri con qualche controprestazione e prova sfortunata. Le tre medaglie di Rivolta, Di Pietro e staffetta mista mista 4×50 riportano il sorriso in casa azzurra!

18.39: l’Italia chiude al primo posto con 1’38″33, secondo posto per la Russia in 1’38″36, terza la Bielorussia con 1’39″03, che ha bruciato nel finale l’Olanda di Kromowidjojo con 1’39″23

18.37: fantastica prova degli azzurri. Sabbioni primo dopo la frazione a dorso, Scozzoli secondo dopo la rana, Di Pietro seconda ma vicinissima alla Russia nella farfalla e Ferraioli fantastica a recuperare la Nastredtinova!!!

18.36: OROOOOOOOOOOO!!!! Italia prima davanti a Russia e Bielorussia!!!!!

18.35: a metà staffetta Italia seconda dietro alla Russia

18.30: queste le nazionali che prenderanno parte alla finale della 4×50 mista mista: Russia, Italia, Olanda, Bielorussia, Finlandia, Israele, Germania, Repubblica Ceca.

18.25: dopo la premiazione di Rivolta toccherà alla 4×50 mista mista che punta al podio e anche all’oro, Russia permettendo. In vasca per gli azzurri Sabbioni, Scozzoli, Di Pietro e Ferraioli

18.24: come da pronostico vince Sarah Sjostroem con 24″58, record dei campionati, secondo posto per Ottesen con 25″04 e terzo per Di Pietro che si è tenuta alle spalle Urbanczyk e Dekker

18.22: Bronzooooooo!!! Silvia Di Pietro è terza con 25″26. Niente record italiano ma podio di sostanza per la romana

18.20: queste le atlete al via nella finale dei 50 farfalla: Sjostrom, Di Pietro, Ottesen, Dekker, O’Connor, Urbaczyk, Tcvetkova, Kashinskaya.

18.19: e adesso ancora caccia al podio per l’Italia con la finale dei 50 farfalla.

18.16: Jazmin Carlin è oro negli 800 sl donne con 8’11″01, seconda l’ungherse Kapas (8’11″01), terza la olandese Rouwendaal (8’15″82). Quarta la Carli (8’17″92) e quinta Caramignoli (8’18″06) entrambe al record personale

18.13: ai 400 metri Kapas guida assieme a Carlin e Rouwendaal. Carli è quinta a 1″86 dalla vetta, Caramignoli è settima a 4″

18.07: tutto pronto per la finale degli 800 stile libero donne con due italiane al via Martina Rita Caramignoli e Diletta Carli. Al via anche Rouwendaal, Kapas, Carlin, Oder, Klinar, Juhasz.

18.06: ancora niente oro per l’Italia: si tratta comunque della prima medaglia assoluta nella farfalla maschile per gli azzurri. Cseh invece festeggia il compleanno con un risultato fantastico

18.03: rammarico per Matteo Rivolta che per tre quarti ha dominato la finale dei 100 farfalla e poi è stato superato nettamente da Cseh. 49″70 per Rivolta e Konovalov è terzo con 50″28, ancora una volta Codia si peggiora in finale con 50″48

18.01: Argento per Matteo Rivolta!!!! Vince Laszlo Cseh con 49″33. Niente record italiano per Rivolta. Quinto Piero Codia

17.59: ci siamo! L’attesa è finita. Grande tifo per Rivolta e Codia nella finale dei 100 farfalla uomini

17:51: Manca poco al momento più atteso per i nostri colori, ovvero la finale dei 100 farfalla con Matteo Rivolta favorito e Piero Codia, papabile per il podio. Eccovi i nomi degli otto finalisti: Sankovich, Kusch, Codia, Rivolta, Cseh, Tsurkin, Konovalov e Vazaios.

17:45: Hosszu che vince in 57.49 (nuovo record dei campionati) la seconda semifinale davanti all’israeliana Ivri in 59.34 e alla svedese Hansson in 59.47. Qualificate dunque per la finale: Hosszu, O’Connor, Ivri, Andreeva, Hansson, Gunes, Steenbergen e Zaiser

17:42: Nella prima semifinale è l’inglese O’Connor ad imporsi in 57.59 davanti alla Andreeva in 59.40 e la Zaiser in 59.82.

17:40: E’ tempo di semifinali dei 100 misti che purtroppo, anche in questo caso, non vedrà nostre rappresentanti in vasca. E’ auspicabile un altro show di Katinka Hosszu.

17:31: Sabbioni qualificato con il quarto crono di ingresso in finale. Il polacco Kawecki con il miglior tempo in 50.11 pennellando letteralmente in subacquea.

17:28: 50.83 per Simone Sabbioni che gli vale il terzo crono nella semifinale e nuovo record italiano in tessuto. Donets e Walker-Hebborn i primi due della prima semifinale. Ottavo crono in 51.62 per l’altro azzurro Nicolò Bonacchi.

17:25: Nuovamente azzurri in acqua nei 100 dorso maschili. Nella prima semifinale toccherà a Bonacchi e Sabbioni tentare la qualificazione alla finale.

17:23: Secondo oro per Katinka Hosszu che timbra il proprio cartellino anche sui 100 dorso. Grandioso 55.82 per l’ungherese e una prova di superiorità imbarazzante rispetto alle avversarie.

17:17: tra poco la finale dei 100 dorso femminili orfana di atlete azzurre. La favorita, manco a dirlo, è l’iron lady Katinka Hosszu. Scopriamo il resto delle migliori 8 con la cita Hosszu, Gustafsdottir, Ustinova, Baumrtova, Hansson, Listopadova e Mensing

17:13: 400 misti maschili che parlano ungherese con Verraszto vincente in 4’02″43, confermando il successo di Herning 2013. Una volata palpitante tra il magiaro e l’inglese Pavoni, giunto secondo per soli 26 centesimi (4’02″69). In terza piazza l’israeliano Gael Nevo in 4’04″68.

17.06: tra poco la finale dei 400 misti uomini con Janecek, Nevo, Verraszto, Pavoni, Nagy, Sjoedin, Stacchiotti, Pons Ramon.

16.59: queste le finaliste dei 100 stile libero donne: Kromowidjojo, Sjostrom, Popova, Heemskerk, Ferraioli, Pellegrini, Murez, Herasimenia

16.57: Ferratioli è terza con 52″65 e Federica Pellegrini è quarta con 52″69. Sono entrambe in finale. Prima Kromowidjojo con 51″39, davanti a Popova (52″21)

16.53: Sjostrom chiude prima in 52″01 la prima semifinale davanti a Heemskerk e Murez. Ora Pellegrini e Ferraioli

16.49: tutto pronto per le semifinali dei 100 stile libero donne. Nella seconda Ferraioli e Pellegrini a caccia della finale

16.47: Marco Koch oro nei 200 rana. 2’00″53 per il tedesco a 5 centesimi dal record del mondo. Argento Daniel Gyurta in 2’01″99, terzo Willis (Gbr) 2’02″76. Ancora Germania in festa. Quarto Kostin, quinto Persson.

16.45: al via la finale dei 200 rana uomini senza azzurri. Gyurta, Shymanovich, Willis, Koch, Persson, Vom Lehn, Kostin, Liivamaegi

16.43: torna al successo Paul Biedermann che chiude primo in 1’42″68, secondo posto per il belga Timmers (1’42″85), terzi a pari merito Surgeloose (Bel) e Andrusenko (Rus) con 1’43″55.

16.42: gara gagliarda di Magnini che si è giocato il podio fino alla fine subendo la rimonta di Surgeloose e Andrusenko

16.41: peccato per Filippo Magnini! Quinto ad un soffio dal podio!!! 1’43″60

16.39: al via la finale dei 200 stile libero uomini. C’è Filippo Magnini a caccia di una nedaglia con Heiuntz, Biedermann, Surgeloose, Timmers, Anndrusenko, Brzoskowslki, Auboeck

16.37: Elena Gemo è sesta nella seconda semifinale con 26″17 che vale il tredicesimo posto. In finale Sjostrom, Di Pietro, Ottesen, Dekker, O’Connor, Urbaczyk, Tcvetkova, Kashinskaya.

16.36: grande Silvia Di Pietro!!!!!! Record italiano in semifinale: 25″22!!! Vince la seconda semifinale battendo Ottesen

16.33: Sjostroem vince la prima semifinale dei 50 farfalla con 25″06, davanti a Dekker (25″74). Ora Gemo e Di Pietro

16.29: buon pomeriggio. Tutto pronto a Netanya per la sessione pomeridiana degli Europei in corta. Pomeriggio con tantissimo azzurro. Si inizia con le semifinali dei 50 farfalla donne. Nella seconda Gemo e soprattutto Silvia Di Pietro che è piaciuta molto al mattino.

11.04: si chiude qui la sessione mattutina della seconda giornata di gare a Netanya. Appuntamento alle 16.30.

11.01: questi i finalisti dei 1500 stile libero in gara domani pomeriggio: Paltrinieri, Christiansen, Wojdak, Detti, Micka, Celic, Nagy, Joensen. Fuori Gergely Gyurta e il campione d’Europa Bernek che oggi ha saltato sia 200 che 1500 stile libero.

10.59: Gregorio Paltrinieri!!! Sempre lui, chiude la batteria dei 1500 sl in 14’21″50 a 5 secondi dal suo record europeo, in batteria. Lascia ben sperare per domani. Secondo posto per il danese Christiansen (14’28″03), terzo Wojdak. Detti entra in finale col quarto tempo.

10.53: l’ungherese Bernek non è partito nell’ultima batteria del 1500 sl. Paltrinieri è in testa dopo 800 metri con 2″ di vantaggio sul polacco Wojdak

10.45: Gabriele Detti in testa dopo la seconda batteria dei 1500 stile libero uomini con il crono di 14’36″42. In vasca Gregorio Paltrinieri

10.13: prendono il via le tre batterie dei 1500 stile libero uomini. Nella seconda c’è Gabriele Detti, nella terza c’è Gregorio Paltrinieri.

10.09: queste le staffette qualificate alla finale della 4×50 mista mista: Russia, Italia, Olanda, Bielorussia, Finlandia, Israele, Germania, Repubblica Ceca.

10.08: l’Olanda vince la seconda batteria della 4×50 mista mista con 1’40″12, terzo tempo assoluto dietro a Russia e Italia

10.03: Italia seconda alle spalle della Russia nella prima batteria della 4×50 mista mista. Il tempo degli azzurri 1’39″83 contgro l’1’39″62 dei russi

10.01: al via la prima batteria della 4×50 mista mista. In vasca l’Italia con Bonacchi, Scozzoli, Di Pietro, Ferraioli

10.00: questi ifinalisti dei 400 misti uomini: Pavoni, Nagy, Verraszto, Sjoedin ,Nevo, Stacchiotti, Janecek, Pons Ramon

9.59: David Verraszto vince l’ultima batteria dei 400 misti e si inserisce al terzo posto della graduatoria.

9.53: brutta prestazione di Federico Turrini che è già fuori dalla finale dei 400 misti con un 4’16″52 che gli vale l’ottavo posto nella batteria vinta dal britannico Pavoni in 4’05″94. Turrini è già undicesimo nellla graduatoria generale quando manca una batteria

9.49: lo svizzero Slanschek vince la prima batteria dei 400 misti con 4’15″67. Ora Turrini in vasca a caccia di uno dei primi otto tempi

9.46: al via i 400 misti uomini con Federico Turrini inserito nella seconda di tre batterie.

9.44: le qualificate per la semifinale dei 100 misti: Hosszu, O’Connor, Ivri, Zaiser, Hansson, Laukkanen, Steenbergen, Andreeva, Kreundl, Wenk, Teijonsalo, Kartashova, Gunes, Lecluyse, Leidgebel, Grangeon.

9.43: Bianchi e Cusinato sono eliminate già in batteria dei 100 misti, rispettivamente diciannovesima e ventesima. Hosszu vince l’ultima batteria con 57″52, record dei campionati.

9.40: vince .Sioban O’Connor la penultima batteria dei 100 misti, Bianchi è quinta con 1’01″33, Cusinato sesta con 1’01″38. Non è partita Jakabos. Le azzurre sono dodicesima e tredicesima prima dell’ultima batteria. Semifinale a forte rischio

9.37: la israeliana Ivri vince la terza batteria con 59″49 davanti a Laukkanen e va in testa alla graduatoria provvisoria. Ora Cusinato e Bianchi.

9.35: la finlandese Koivu vince la seconda batteria dei 100 misti donne con 1’02″34

9.34: la giovane turca Gunes con un buon1’00″52 vince la prima batteria dei 100 misti donne. Nella quarta al via le due azzurre Cusinato e Bianchi

9.31: questi gli atleti qualificati per le semifinali dei 100 dorso: Kawecki, Donets, Barnea, Sabbioni, Tribuntsov, Walker-Hebborn, Iskender, Glania, Glinta, Gamburg, Ullrich, Rapsys, Jacupsson, Bonacchi, Konovalov, Polewka. Mora è 19mo, Mencarini 43mo

9.29: Simone Sabbioni è  terzo, alle spalle di Kawecki e Barnea, nell’ultima batteria con 51″35 e si qualifica per le semifinali con il quarto tempo, assieme a Bonacchi che è 15mo.

9.27: Niccolò Bonacchi è quinto con 51″81 nella penultima batteria vinta con 50″97 da Donets. Per l’azzurro semifinale vicinissima

9.25: ottimo il diciassettenne Lorenzo Mora che chiude con 52″23 la terza batteria e si inserisce al quinto posto di una graduatoria guidata dall’estone Tribuntsov.

9.23: Luca Mencarini male nella seconda batteria dei 100 dorso. Chiude ottavo con 54″52 ed è 15mo dopo due batterie. Nella terza al via Mora, nella quarta Bonacchi, nella quinta Sabbioni

9.21: queste le atlete qualificate per le semifinali dei 100 sl donne: Kromowidjojo, Sjostroem, Hosszu, Popova, Heemskerk, Pellegrini, Herasimenia, Ferraioli, Murez, Lovtcova, Meynen, Molnar, Rangelova, Johannesen, Kost, Govejsek,

9.19: ottima l’impressione destata da Federica Pellegrini nella batteria dei 100 sl dove ha sfiorato di 16 centesimi il record italiano di Ferraioli che comunque ha disputato un’ottima gara. Le azzurre sono rispettivamente sesta e ottava. Pezzato (13ma ma terza delle azzurre) e Masini Luccetti (23ma con 54″57) sono fuori dalle semifinali.

9.17: Federica Pellegrini chiude terza alle spalle di Sjostrom e Hosszu con 52″86 e Ferraioli è quarta con 53″04. Sono entrambe qualificate per la semifinale!

9.15: la russa Popova con 52″76 vince la quinta batteria. Quarta la Pezzato con 53″95 che le vale un nono posto prima dell’ultima batteria che vedrà al via Pellegrini, Masini Luccetti e Ferraioli.

9.13: Ranomi Kromowidjojo vince la quarta batteria con un ottimo 51″80 davanti a Herasimenia. Nella quinta batteria al via Aglaia Pezzato

9.11: l’ungherese Molnar vince la terza batteria dei 100 sl donne con 53″96 e va in testa alla graduatoria provvisoria.

9.07: iniziate le batterie dei 100 sl donne. Dopo le prime due batterie la greca Drakou è in testa

9.04: il britannico Willis vince la quarta batteria davanti a Gyurta. Entrambi centrano la finale e Pizzini scala all’undicesimo posto.

9.00: il campione del mondo in lunga Koch vince la terza batteria dei 200 rana uomini con 2’03″74 e vola in testa alla graduatoria. Pizzini è ottavo ma manca ancora l’ultima batteria. Peaty è già fuorei dalla finale.

8.56: il tedesco Vom Lehn vince la seconda batteria dei 200 rana con 2’05″90. Quarto Pizzini con 2’07″41 (quinto posto nella classifica provvisoria) e quinto Adam Peaty (2’07″83. Finale lontanissima per entrambi.

8.54: l’estone Livamaegi vince la prima di quattro batterie dei 200 rana. Nella seconda c’è l’unico azzurro Luca Pizzini

8.52: queste le atlete qualificate per le semifinali dei 50 farfalla donne: Ottesen, Sjostrom, Di Pietro, Dekker, O’Connor, Wenk, Urbanczyk, Kashinskaya, Tchvetkova, Beckmann, Johannesen, Govejsek, Gemo, Jellow, Svecena, Stepanyuk.

8.49: Sjostrom vince la quarta batteria con 25″40 davanti a Di Pietro con un ottimo 25″64. Bianchi è nelle retrovie con 27″02, fuori dalle semifinali. Dentro Di Pietro (terza) e Gemo (12ma).

8.48: la danese Ottesen vince la terza batteria in 25″23, davanti a O’Connor (Gbr). Gemo al momento è nona. Ora l’ultima batteria.

8.46: Elena Gemo chiude quinta la sua batteria (26″38) vinta dall’olandese Dekker (25″67)

8.45: al via le batterie dei 50 farfalla donne. Tra poco Elena Gemo in vasca nella seconda, poi Bianchi (in dubbio perchè gareggerà anche nei 100 misti) e Di Pietro nella quarta

8.44: questi i finalisti dei 200 sl uomini: Surgeloose, Timmers, Biedermann, Andrusenko, Vanluchene, Magnini, Brzoskowski, Heintz, Szczepanski

8.43: Filippo Magnini è in finale nei 200 sl. Il miglior tempo delle batterie è del belga Surgelooose con 1’42″94, secondo l’altro belga Timmers.

8.42: il neo campione d’Europa dei 400 sl Bernek non prende il via nell’ultima batteria dei 200 sl

8.40: quarto tempo assoluto per Magnini che chiude al secondo la sua batteria dei 200 sl uomini con 1’43″93

8.37: 1’43”46, per ora è del tedesco Paul Biedermann il miglior crono.

8.33: iniziate le batterie dei 200 sl. Ci sarà finale diretta: i migliori otto, dunque, passeranno. Magnini, bronzo in carica, è nella heat 3.

8.25: cinque minuti all’inizio della prima sessione di gare di giovedì 3 dicembre. Per i colori azzurri in gara Filippo Magnini (200 stile libero), Silvia Di Pietro, Ilaria Bianchi ed Elena Gemo (50 farfalla), Luca Pizzini (200 rana), Erika Ferraioli, Federica Pellegrini, Aglaia Pezzato e Chiara Masini Luccetti (100 stile libero), Simone Sabbioni, Niccolò Bonacchi, Luca Mencarini e Lorenzo Mora (100 dorso), Ilaria Bianchi e Ilaria Cusinato (100 misti), Luca Turrini (400 misti), la 4×50 mista mista e Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti (1500 stile libero).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

Foto da: Pentaphoto/ricevuta da Ufficio Stampa Arena Italia

Lascia un commento

Top