Calcio femminile, Serie A: statistiche, pagelle e top3 azzurre della quinta giornata

brescia-calcio-femminile.jpg

La quinta giornata del campionato di calcio femminile di Serie A è stata un’autentica giostra del goal con, in particolare, la capolista Verona e il Brescia ad essere protagoniste di ben 13 marcature.

Partendo dalle campionesse d’Italia in carica, l’impegno in trasferta contro il Bari Pink Sport Time si presentava insidioso per la ragazze di Renato Longega. Tante defezioni, infatti, tra le fila delle gialloblu per via degli infortuni di Kur Larsen, Marconi, Di Criscio e Squizzato e l’assenza della svizzera Maendly impegnata con la propria nazionale in una gara di qualificazione europea. Tuttavia, nonostante l’infermeria piena, l’Agsm ancora una volta ha messo in luce l’estrema prolificità del suo attacco. Altre 7 reti per le scaligere con il bomber tascabile Tatiana Bonetti, autrice di una tripletta, l’infinita Melania Gabbiadini a segno su calcio di rigore con due assist decisivi per le proprie compagne e l’onnipresente Silvia Fuselli con doppietta. Una grande compattezza di squadra quella delle veronesi che, soprattutto dopo l’uscita di scena in Champions League contro il forte Rosengard, sembrano aver ritrovato le motivazioni giuste per reagire positivamente e confermarsi nel torneo nazionale. Le statistiche parlano chiaro: 32 goal fatti e 4 subiti, dopo 5 partite disputate, e la Bonetti in testa alla classifica marcatori, in coabitazione con Valentina Giacinti, a quota 10 realizzazioni. Un successo che vale la testa della classifica in solitaria con 2 punti di vantaggio su Mozzanica, fermato dal pareggio interno (2-2) con la Fiorentina.

Venendo al match delle leonesse, il 6-0 interno con il Sudtirol è stato un segnale di ripresa importante per le giocatrici di Milena Bertolini , reduci dal brutto ko nel derby con il Mozzanica. Una partita nella quale il mister bresciano ha effettuato diverse rotazioni tra le calciatrici, tenendo conto anche degli impegni delle convocate per la tournée in Cina con la maglia della Nazionale di Antonio Cabrini. Ben 8 le rondinelle che vestiranno l’azzurro (clicca qui per saperne di più) contro la rappresentativa orientale in terra cinese e pertanto il ricorso al turnover è stato obbligato. Tanti cambi che però non hanno impedito al Brescia, come dicevamo, di dominare la partita grazie alle splendide giocate di Barbara Bonansea e Cristiana Girelli valse due goal per parte. Una vittoria che mantiene il distacco dalla vetta di 5 punti e riporta la compagine biancoblu in terza piazza.

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lascia un commento

Top