Calcio femminile, Serie A: analisi, statistiche, pagelle e top3 azzurre della sesta giornata

DSC46801-800x533.jpg

Autentica giostra del goal quella della sesta giornata del campionato di calcio femminile di Serie A. 38 reti siglate nelle 6 partite in programma sono un dato che fa riflettere, specie sulla sproporzione tecnica e tattica tra alcune compagini.

Partiamo dal risultato più eclatante, ovvero la vittoria per 11-0 della Fiorentina contro il malcapitato Vittorio Veneto. A San Marcellino, un passivo pesantissimo figlio della netta superiorità delle viola e anche di qualche errore di troppo della retroguardia veneta, tutt’altro che irreprensibile. Ne è venuta fuori una partita a senso unico nella quale le attaccanti di Sauro Fattori hanno dato libero sfogo alla propria vena realizzatrice: 4 goal (2 assist) per Patrizia Caccamo, poker per Patrizia Panico e a chiudere il cerchio Deborah Salvatori Rinaldi. Le altre due marcature portano la firma di Evelyn Vicchiarello, entrambe su palla inattiva (rigore e una splendida punizione). Una prova di forza importante quella delle fiorentine che sembrano stiano trovando quell’amalgama di squadra che, in talune occasioni, era venuta a mancare. Del resto, un roster completamente nuovo non era di semplice assimilazione in breve tempo ed ora le ragazze di Fattori cominciano a mostrare una continuità di gioco importante che già nel prossimo incontro contro il S.Zaccaria sarà messa alla prova.

Veniamo al Brescia che sul campo del S.Zaccaria ha sfatato un tabù contro un avversario spesso ostico per le leonesse. Il 7-0 finale è stato frutto di una prestazione da grande squadra sotto i punti di vista nella quale le rondinelle hanno espresso un gioco dinamico e di grande ampiezza che, soprattutto sulla fascia destra grazie alle scorribande di Valentina Cernoia, ha spesso messo in difficoltà le romagnole. Non è un caso che la Cernoia sia stata la migliore in campo con due goal all’attivo e la presenza costante in tutte le azioni più pericolose delle bresciane. Da segnalare il ritorno al goal di Stefania Tarenzi, con doppietta tra l’altro, quando la punta lodigiana non andava a segno dalla seconda giornata del torneo. Un successo importante per la squadra di Milena Bertolini che permane in terza posizione, nella graduatoria generale, a 5 punti dalla capolista Verona e 3 dal Mozzanica.

 

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE

Lascia un commento

Top