Bob e skeleton: a Winterberg non si fermano Friedrich e Dukurs

16A8106.jpg

Si è disputata nel fine settimana la seconda tappa di Coppa del Mondo di bob e skeleton sul catino tedesco di Winterberg, che ha ospitato ad inizio 2015 i Campionati mondiali. Andiamo a vedere com’è andata.

E’ davvero imbattibile Francesco Friedrich? Non si può dire, ma per ora è emersa questa sensazione. Il 25enne di Pirna, campione mondiale nel 2 proprio sul budello casalingo, non ha deluso le attese e, anzi, ha raddoppiato: dopo vittoria in 2 e 4 ad Altenberg, è arrivata la replica a Winterberg. Se nel 2 non sembra avere rivali (a podio Melbardis e il coreano Won), nel 4 gli avversari, soprattutto i compagni di squadra Maximilian Arndt e Nico Walther, sono più vicini. In casa Italia si conferma tra i grandi Simone Bertazzo nel 4, con il 10mo posto, mentre non ha convinto appieno nel 2. Tra le donne vince a sorpresa Jamie Greubel Poser, al secondo successo in carriera: battuta la connazionale Elana Meyers Taylor, tornata tra le protagoniste, e la campionessa olimpica Kaillie Humphries.

Come Friedrich nel bob, Martins Dukurs domina nello skeleton. Il campione del mondo è strepitoso sulla “sua” pista e batte nettamente il rivale di sempre Alexander Tretiakov e il tedesco Axel Jungk, abile a salire sul podio davanti al pubblico di casa. Sedicesimo il nostro Mattia Gaspari, calato leggermente nella run decisiva dopo un gran tempo nella prima. Resta un grande equilibrio tra le donne: a vincere è la padrona di casa Tina Hermann, davanti alla giovanissima connazionale Jacqueline Loelling e alla canadese Jane Channell.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Ken Childs

Lascia un commento

Top