Biathlon, una strepitosa Dorothea Wierer è seconda solo a Makarainen nell’inseguimento

Doro-Medaglia.jpg

Si conferma un weekend fantastico per il biathlon azzurro, con il terzo podio in tre gare individuali in campo femminile. Dopo la vittoria nell’individuale di Wierer giovedì e il secondo posto di Federica Sanfilippo nella sprint, è ancora Dorothea Wierer a regalare una prestazione strepitosa nell’inseguimento, gara di chiusura nel weekend di Oestersund (Svezia), prima tappa della Coppa del Mondo di biathlon.

La finanziera altoatesina ha terminato la sua prova in seconda posizione, alle spalle della finlandese Kaisa Makarainen, dalla quale ha accusato un ritardo di 1.9 secondi all’arrivo, al termine di uno spettacolare ultimo giro che ha visto protagoniste molte delle big della disciplina. All’ultimo poligono infatti è la tedesca Franziska Hildebrand a guidare la classifica, grazie al 20/20 al tiro, inseguita a pochi secondi da Dorothea Wierer, in continua rimonta dopo esser partita con il pettorale numero 20, nonostante un errore commesso nella terza serie (0+0+1+0), precedendo la ceca Soukalova, la tedesca Preuss, la finlandese Makarainen e la francese Dorin-Habert, tutte racchiuse in una manciata di secondi.

Nella prima parte della tornata conclusiva è Makarainen a fare la voce grossa sugli sci, riportandosi subito su Hildebrand, mentre Wierer tiene il passo per non far rientrare le inseguitrici, capitanate da Dorin. Nello sprint finale l’azzurra supera Hildebrand, regalandosi il secondo podio stagionale e migliorando la prestazione dello scorso anno, dove fu terza proprio in questa gara.

Chiude quarta la francese Dorin a 12 secondi, precedendo Gabriela Soukalova, che con la prestazione odierna mantiene il pettorale giallo di leader di Coppa del Mondo. Sesta la tedesca Franziska Preuss che ha approcciato il poligono finale in prima posizione, settima la norvegese Marte Oslbu, con il 20/20 al tiro. Chiudono la top ten la ceca Veronika Vitkova, non ancora al top sugli sci, la fallosa Tiril Eckhoff, con 5 bersagli mancati e l’ucraina Olena Pidrushna, reduce da due podi a Oestesund.

In casa Italia conferma una buona prestazione Karin Oberhofer, che chiude la sua gara in 15esima posizione nonostante i due errori commessi nelle serie a terra (1+1+0+0). Perde terreno dopo il podio nella sprint Federica Sanfilippo, che oggi ha commesso complessivamente otto errori (1+2+3+2), uscendo così dalla zona punti. Più indietro Lisa Vittozzi, 57esima con due bersagli mancati nella prima serie.

Foto: FISI (Serge Schwan)

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

 

Lascia un commento

Top