Biathlon, Coppa del Mondo: Makarainen, Soukalova e Dorin-Habert le favorite per la 15 km

10734122_834865556534263_1214643277565701343_n.jpg

Inizierà nel tardo pomeriggio di domani la sfida per la sfera di cristallo del biathlon femminile. Dopo la decisione da parte di Darya Domracheva di prendersi un anno sabbatico dalle competizioni per guarire al meglio dalla mononucleosi, la finlandese Kaisa Makarainen sarà quindi la grande favorita anche per la 15 km, dal momento che per molte atlete sarà difficile mantenere il suo passo sugli sci, anche se la bionda atleta scandinava dovrà esprimersi al meglio anche al poligono.

Le più grandi minacce per il successo finale di Makarainen provengono da Ucraina, Germania, Repubblica Ceca, Italia, Francia e Norvegia. Valj Semerenko la scorsa stagione si è classificata terza alle spalle delle due big ed ha dimostrato di avere un ottimo feeling anche in questo format.

La Germania può schierare potenzialmente due big, con Franziska Hildebrand e Franziska Preuss, ma paga l’assenza di Laura Dahlmeier costretta a saltare la tappa di Oestersund a causa di un’influenza.

Veronika Vitkova e Gabriela Soukalova hanno dimostrato grande continuità e in particolare Soukalova, che vinse la 15 km nel 2013, potrebbe essere la candidata più indicata per la zona podio. Vitkova è più impostata su sprint e inseguimento, ma qualora dovesse sparare con il 90% sarà tra le atlete da battere.

Anche l’Italia può contare su due frecce al proprio arco: Dorothea WiererKarin Oberhofer. In realtà sono ancora incerte le condizioni della 25enne di Rasun, reduce dall’influenza, mentre Oberhofer deve assolutamente resettare il tiro dopo l’opaca prova fornita nella staffetta mista. Le azzurre non sono mai riuscite a salire sul podio in questa competizione, nonostante siano atlete piuttosto adatte al format, facendo leva sulla precisione al poligono.

Ha dimostrato di essere in ottima condizione la francese Marie Dorin Habert, con ogni probabilità la sfidante più accreditata per Makarainen. I due ori conquistati a Kontiolahti dopo la nascita del primo figlio sono il segnale che la transalpina ha raggiunto un livello tale da poter essere considerata tra le big del circuito, anche se in questo format non è mai riuscita a salire sul podio e potrebbe farlo per la prima volta ad Oestersund.

Tiril Eckhoff è la grande speranza norvegese per la conquista della sfera di cristallo e proverà a migliorare il quarto posto ottenuto la passata stagione nella 15 km svedese. Altre neo-mamme saranno sicuramente da tenere d’occhio, come la svizzera Selina Gasparin e la slovacca Anastasiya Kuzmina.

Foto: pagina Facebook Biathlon BG

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top