Badminton, parla il dt Arturo Ruiz: “Gli Internazionali d’Italia una chance per i giovani! I Big vogliono le Olimpiadi…”

ruiz1.jpg

In occasione della presentazione degli Internazionali d’Italia di badminton, che si terranno a Milano fra il prossimo 8 ed 11 dicembre, OASport ha intercettato il direttore tecnico della nazionale azzurra Arturo Ruiz chiedendogli quali sono le sue impressioni sul movimento, in vista del prossimo futuro. Ecco quali sono state le sue risposte.

Arturo, con i nostri giocatori più rappresentativi in giro per il mondo, come ci presentiamo al torneo di Milano?

Questa kermesse sarà importantissima per tutti i giovani della squadra nazionale. Giocheremo in casa, in un impianto favoloso come il PalaBadminton e avremo occasione di testarci contro ottimi giocatori stranieri cercando di acquisire esperienza. Penso si possa fare bene comunque, anche senza Greco, Maddaloni e Cicognini. Vedo i ragazzi motivati e anche gli sparring vorranno aiutarci“.

Facevi riferimento proprio a Greco, Maddaloni e Cicognini: a che punto sono nel loro percorso planetario, in ottica Rio 2016?

Siamo contenti della situazione. Fra Zambia, Suriname e Portorico i ragazzi hanno fatto bene. Vogliamo arrivare a Rio con due atleti nei tabelloni di singolare. Attualmente sia Jeanine sia Rosario sarebbero qualificati, ma mancano ancora cinque mesi.
Mi sento però tranquillo: siamo sulla strada giusta. Dobbiamo giocare ogni settimana e questo è assai stancante mentalmente, ma il Natale ed un po’ di riposo sono vicini“.

Del doppio maschile, infine, cosa ne pensi?

Andare alle Olimpiadi è pressoché impossibile, visto il ridotto numero di coppie che andranno in Brasile. Il gioco e l’intesa però, sta salendo molto e non è detto che in altre kermesse, in futuro, come i Giochi del Mediterraneo 2017 non si possano cogliere importanti soddisfazioni“.

foto: pagina Facebook Arturo Ruiz

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 michele.cassano@oasport.it

Lascia un commento

Top