Volley, SuperLega – Terza giornata: Perugia batte Trento, Modena al comando! Macerata, che fatica

Perugia-volley.jpg

Il big match della terza giornata di SuperLega, il massimo campionati italiano di volley maschile, è stato conquistato con pieno merito da Perugia che ha mandato in visibilio il proprio pubblico del PalaEvangelisti sconfiggendo l’ex capolista Trento.

Gli umbri sono stati letteralmente trascinati da uno stratosferico Aleksandar Atanasijevic, autore di 33 punti che hanno permesso ai biancorossi di tenere bene il campo e di avere la meglio nel combattuto finale del terzo set dove la partita è stata indirizzata verso i padroni di casa. Importanti anche i 12 punti di Fromm e gli 11 a testa di Kaliberda e Birarelli (3 muri per il grande ex della partita), tutti ben gestiti dall’ottima regia di De Cecco.

Agli uomini di Stoytchev non sono bastati i 14 muri di squadra (5 di Giannelli e 4 di Solé) oltre ai 21 punti di Djuric: troppa fatica da parte di Antonov mentre Lanza si è fermato a 15, qualche imprecisione in ricezione e difesa. Crollano così i Campioni d’Italia che già avevano perso in SuperCoppa contro Modena, ko al secondo big match stagionale: qualche difficoltà nelle partite che contano si fa sentire.

 

Modena vola così al comando solitario della classifica grazie alla facilissima vittoria casalinga contro Milano. Lorenzetti lascia a riposo Ngapeth e opta anche per alcune sostituzioni, lasciando rifiatare qua e là i suoi uomini. Con 8 aces e 6 muri i canarini sconfiggono i meneghini in grande emergenza (è esploso anche il caos Sottile in cabina di regia, con possibilità di cessione), spinti da un positivo Vettori (18 punti) e da un crescente Petric (14).

Macerata ha bisogno di una maratona per sconfiggere Latina davanti al proprio pubblico di Civitanova. Blengini suda le fatidiche sette camicie per avere la meglio sulla squadra da lui allenata fino alla passata stagione e portata fino alle semifinali scudetto. I ragazzi del CT della nostra Nazionale si rendono protagonisti di una rimonta da 1-2, vincendo il quarto set in volata e poi scappando via nel serrate finale del tie-break quando i laziali erano ormai sulle ginocchia.

Protagonista il solito Osmany Juantorena (28 punti, 2 aces) ma un plauso va all’eterno Alessandro Fei che è entrato in campo dal terzo set al posto di uno spento Sabbi (10) e ha segnato 13, difficoltà di Parodi (4) che non riesce a lasciarsi totalmente alle spalle l’infortunio. I marchigiani, grazie al loro secondo successo stagionale al tie-break, si prendono comunque il secondo posto a un punto da Modena.

 

Verona espugna l’ostico campo di Molfetta al tie-break grazie ai 23 punti di Kovacevic e ai 19 centri di Sander, 5 muri di Zingel.

Padova gioca un brutto scherzo a Piacenza, nel giorno delle 1000 partite dell’immensa icona Samuele Papi. Protagonista il solito Giannotti da 19 punti, bene anche Quiroga (16).

Prima vittoria stagionale per Ravenna che espugna il campo di Monza in uno scontro di fondo classifica grazie ai 20 punti di Koumentakis, ai 16 di Torres e ai 4 muri di Mengozzi.

 

Di seguito tutti i risultati della terza giornata di SuperLega e la nuova classifica:

Exprivia Molfetta vs Calzedonia Verona        2-3 (22-25; 25-22; 19-25; 25-20; 14-16)

DHL Modena vs Revivre Milano        3-0 (25-15; 25-21; 25-12)

LPR Piacenza vs Tonazzo Padova       1-3 (25-17; 23-25; 15-25; 23-25)

Cucine Lube Banca Marche Civitanova vs Ninfa Latina        3-2 (25-20; 23-25; 23-25; 25-23; 15-11)

Sir Safety Conad Perugia vs Diatec Trentino         3-1 (25-22; 20-25; 27-25; 25-13)

Gi Group Monza vs CMC Romagna        1-3 (26-28; 23-25; 25-22; 19-25)

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Modena 8 3 3
2. Macerata 7 3 3
3. Latina 6 3 2
4. Perugia 6 3 2
5. Trento 6 3 2
6. Verona 5 3 2
7. Molfetta 5 3 1
8. Ravenna 4 3 1
9. Piacenza 3 3 1
10. Padova 3 3 1
11. Monza 1 3 0
12. Milano 0 3 0

 

(foto CEV)

Lascia un commento

Top