Volley, SuperLega – Terza giornata: pagelle, promossi e bocciati. Show Atan, super Pantera, Vettori c’è

Atanasijevic.jpg

Nel weekend si è disputata la terza giornata di SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. Di seguito le nostre consuete pagelle rivolte ai migliori e ai peggiori del turno.

 

SAMUELE PAPI: 1000. Come le partite giocate da un’icona sempre più infinita del volley. La sua Piacenza perde, la tifoseria gli rende onore, lui fa un ulteriore passo nell’alveo degli intoccabili e indimenticabili.

ALEKSANDAR ATANASIJEVIC: 10. Ingiocabile. Il serbo torna nel formato monstre di SuperLega e mette Trento in difficoltà, quasi da solo, facendo sognare tutta Perugia. Gli umbri stendono i Campioni d’Italia grazie ai 33 punti dell’oppostone che brilla in ogni frangente e da ogni zona del campo, mettendo in chiaro le cose

 

OSMANY JUANTORENA: 9. Determinante e decisivo per trascinare Macerata alla rimonta su Latina e alla seconda vittoria stagionale al tie-break. La Pantera segna 28 punti, con l’ace decisivo nel quinto parziale che spezza definitivamente le reni ai laziali. Firma il primo importante break nel quarto set, giganteggia nella prima parte di un incontro super equilibrato e sofferto. Macerata ha ormai ufficialmente trovato la sua ancora di salvezza in attesa di ritrovare tutti gli uomini al meglio.

LUCA VETTORI: 8. Earvin Ngapeth è assente per motivi personali e l’opposto azzurro si esalta. Coincidenza? Merito dell’avversario di basso livello (Milano)? O effettivamente il Vetto ha bisogno di un gioco totalmente diverso per rendere al meglio? Bruno gli dà fiducia (e ritorniamo sul punto tre), lui gli dà soddisfazione segnando 18 punti con un superlativo 73% in attacco. Modena si prende una facile vittoria e vola al comando della SuperLega.

STEFANO GIANNOTTI: 7,5. L’uomo in più di Padova: 19 punti per regalarsi una bella vittoria a Piacenza. Un vero uomo da SuperLega che meriterebbe anche qualche soddisfazione in più.

ALESSANDRO FEI: 7. La volpe c’è sempre. Sostituisce uno spento Sabbi a metà partita, sarà buon protagonista nella rimonta di Macerata contro Latina.

 

MILANO: 4. Assente lo schiacciatore Skrimov per infortunio, Sottile in panchina per scelta tecnica (e con movimenti di mercato in vista), amalgama tutta da trovare e c’è poco da fare contro una lanciatissima Modena.

OLEG ANTONOV: 4. È stato impresentabile, anello debole di Trento crollata a Perugia. Il 17% in attacco e il 47% in ricezione sono numeri chiarificatori di una prestazione purtroppo non all’altezza del big match di giornata.

Lascia un commento

Top