Volley, Italiani all’estero – Zaytsev vince, Travica non ingrana, super Centoni, volano i coach

Zaytsev-Italia-Europei-2015.jpg

Nuovo weekend di gare in giro per l’Europa (e non solo) per gli italiani impegnati all’estero. Vediamo come sono andati gli azzurri e i nostri coach.

 

RUSSIA (maschile) – Continua a convincere Ivan Zaytsev. Lo Zar si rende protagonista con 14 punti (57% in attacco, 1 ace) ma gioca solo tre set prima di venire sostituito da Kruglov nella vittoria della sua Dinamo Mosca per 3-1 nel big match contro il Belogorie Belgorod di Muserskiy (schierato opposto) che perde così il suo terzo incontro stagionale e si chiama praticamente fuori dalla corsa scudetto (in Russia quest’anno non si disputeranno i playoff).

La Dinamo Mosca si conferma così al terzo posto in classifica, in coabitazione con lo Zenit Kazan clamorosamente sconfitto per 3-2 dal Gazprom Surgut di fronte al proprio pubblico. La squadra della capitale è distanziata di tre punti dalla vetta dove si trovano la Lokomotiv Novosibirsk (3-1 al Nova Novokybyshevsk con Kovacevic titolare) e il sempre più sorprendente Fakel Novy Urengoy (3-2 all’Ural Ufa).

 

TURCHIA (maschile) – Non decolla la stagione di Dragan Travica che gioca solo alcuni scampoli nel terzo set del match vinto per 3-0 dall’Halkbank Ankara di coach Bernardi contro l’Istanbul BBSK. Lo squadrone della capitale, trascinato dai 26 punti col 79% in attacco di Le Roux, prende il comando della classifica dopo cinque giornate con un punto di vantaggio sul Fenerbahce Istanbul che ha vinto solo al tie-break contro lo Ziraat Bankasi Ankara.

 

CINA (maschile) – Si giocano due partite a settimana, la prima fase procede spedita. Nel gruppo 1 (con sei squadre iscritte) non si fermano lo Shanghai di Cristian Savani e il Sichuan di Lasko. L’ex capitano della nostra Nazionale ha segnato 19 punti nella vittoria per 3-1 sull’Hebei; l’opposto è andato a referto con 13 marcature nel successo 3-0 sul Fujian. Le due squadre si sono poi affrontate e ha vinto nettamente lo Shanghai con un secco 3-0 grazie ai 13 punti di Savani mentre Lasko era assente. Giulio Sabbi è pronto per aggregarsi al team Campione di Cina in carica.

 

POLONIA (maschile) – Il Lotos Trefl Gdansk di coach Anastasi sconfigge lo Jastrzebski Wegiel rimontando dallo 0-2 grazie al decisivo ingresso di Stepien, Schulz e Schwarz al posto dei deludenti Falaschi, Troy e Hebda: ora è al sesto posto, distaccata di 4 punti dalla capolista.

Al comando c’è infatti lo ZAKSA Kedzierzyn-Kozle di coach Fefé De Giorgi (3-0 al Bielsko Biala) che conserva un punto di vantaggio sul Radom (3-0 all’Olsztyn di coach Gardini) e sul Resovia (3-1 al Bydgoszcz).

 

FRANCIA (maschile) – Lo Chaumont di coach Prandi si conferma al comando della classifica dopo il 3-1 rifilato al Narbonne di Radici (senza il libero titolare e trascinato da uno scatenato Boyer da 27 punti) con un punto di vantaggio sul Poitiers (3-1 sui campioni in carica del Tours) e due sul Cannes che ha sconfitto 3-2 il Parigi di Massari (9 punti) e Saitta (7), ora scivolato al nono posto ma con una partita da recuperare.

 

TURCHIA (femminile) – Il VakifBank di coach Guidetti si conferma in vetta alla classifica grazie al comodo 3-0 rifilato al Sariyer Bld (pur senza impegnare Buijs, Hill titolare) mantenendo così un punto di vantaggio sul Fenerbahce. Il team di Abbondanza passa per 3-1 sul campo dell’Halkbank Ankara con 6 punti di Lucia Bosetti, 14 di Mihajlovic e 13 della stella Kim subentrato alle deludente Ismailogu e Mihajlovic.

Al terzo posto, distanziato però di sei lunghezze dalla vetta, si conferma il Galatasaray che trascinato da un’indemoniata Nadia Centoni da 26 punti passa per 3-2 sul campo del Nilufer Bld. Bursa. L’Eczacibasi guidato da Caprara prova a rialzare la testa salendo al quarto posto, distanziato di tre punti dal Galatasaray dopo la vittoria per 3-0 sul Bursa B. Sehir Bld.

 

RUSSIA (femminile) – Il campionato riprenderà solo a dicembre. Nel frattempo si sono giocati i gironi eliminatori della Coppa di Russia. La Dinamo Kazan di Antonella Del Core ha sconfitto prima il Metar Chelyabinsk (3-0) e poi il Leningradka San Pietroburgo (3-1 con 15 punti della schiacciatrice azzurra), qualificandosi alle Final Four vincendo la Pool A giocata a Poselok Zerkalniy.

La Final Four si giocherà il 3-4 dicembre (sede da definire) e vi parteciperanno anche la Dinamo Mosca (vincitrice della Pool B a Saratov), la sorpresa Severyanka Cheropvets (vincitrice della Pool C dove ha eliminato le padrone di casa dell’Uralochka Ekaterinburg e l’Omichka Omsk) e la Dinamo Krasnodar (trionfatrice della Pool D ad Anapa).

 

POLONIA (femminile) – La capolista Chemik Police di Cuccarini (3-0 al Bielsko-Biala) ha aumentato a quattro i punti di vantaggio sul Sopot di Micelli che ha sudato per avere la meglio del Budowlani Lodz (3-2). Carolina Costagrande si esalta (19 punti) e affianca una scatenata Skowronska (26) nella vittoria del Wroclaw di coach Negro sul Dabrowa Gornicza (3-2 rimontando dallo 0-2), utile per salire al terzo posto in classifica.

 

FRANCIA (femminile) – Classifica ancora ballerina con squadre che hanno giocato una o due partite in più di altre. Dopo la sesta giornata conduce sempre il Paris St-Cloud di Guaschino e Fiesoli (3-0 a Nancy) con un punto di vantaggio sul Beziers, due punti sul Mulhouse e sul Venelles di Valeria Caracuta (1 punto nel 3-0 al Chamalieres) che ha però due partite da recuperare. Ancora sconfitte le Campionesse del Cannes (3-0 a Nantes, gioca solo Camera mentre Bianchini non viene impiegata).

 

In Azerbaijan la Lokomotiv di coach Salvagni ha sconfitto l’Azerrail per 3-0 e condivide la vetta della classifica con il Telekom (3-1 all’Azeryol).

In Spagna l’Almeria di Molducci infila una nuova vittoria per 3-0 (questa volta in casa contro La Gallofa) e si conferma al secondo posto della classifica con un punto di ritardo dal Teruel che viaggia a punteggio pieno dopo otto giornate,

Il Paykan Tehran, formazione in cui milita Valerio Vermiglio, ha vinto il recupero della terza giornata del campionato iraniano (3-0 all’Arman Sport Ardakan) e sale al quarto posto in classifica a sei punta dalla capolista Shahrdari Urmia.

 

Lascia un commento

Top