Volley, Champions League – Torna Ngapeth, Modena schiacciasassi! Demolito il Gdansk di Anastasi

Earvin-Ngapeth-Champions-League-Modena-volley.jpg

Solo una squadra in campo e il PalaPanini torna a fare festa in Champions League dopo 12 anni di digiuno. Davanti a oltre 3000 spettatori la DHL Modena stravince il big match della seconda giornata della fase a gironi asfaltando gli accreditati polacchi del Lotos Trefl Gdansk con un netto 3-0 (25-16; 30-28; 25-12).

C’è stata battaglia solo nel secondo parziale, deciso dopo una lunga fase ai vantaggi: crolla così la formazione guidata da coach Anastasi, festeggiano gli uomini di Lorenzetti che iniziano a vedere la qualificazione agli ottavi di finale. Doveva essere una partita equilibrata e invece gli emiliani sono stati nettamente più forti di tutto e di tutti.

Si chiude così un’eccellente settimana europea per l’Italia: tre vittorie in Champions League (oltre a Modena, ieri Macerata ha vinto in trasferta contro il PGE Skra Belchatow e Trento ha espugnato Salonicco; Perugia si è qualificata agli ottavi di finale della CEV Cup; Verona è volata ai 16esimi di finale della Challenge Cup).

 

Earvin Ngapeth torna in campo dopo la punizione per l’incidente automobilistico ed è subito assoluto protagonista del secondo successo consecutivo dei canarini nella massima rassegna continentale. Lo schiacciatore transalpino, “perdonato” dalla società, riprende a fare egregiamente il suo lavoro e segna 18 punti (2 ace e 1 muro) col 50% in attacco.

Mastodontico Lucas con 12 punti e un incredibile 100% in attacco per uno dei migliori centrali del mondo ben imbeccato dal solito ispiratissimo Bruninho (6 punti personali, 3 aces) grazie a cui la squadra attacca col 56%! Il regista brasiliano è tornato a insistere su Ngapeth e così l’opposto Luca Vettori torna al suo consueto contributo di punti (9 col 46% ma 3 muri). Petric l’altra banda (7), Piano completa il reparto centrale, Rossini il libero.

Il Danzica del Nano, che proprio a Modena ricevette il noto appellativo e diventò quello che è e quello che è stato, e con Marco Falaschi in cabina di regia ha commesso troppi errori, concretizzando molto poco in fase offensiva e tenendo percentuali troppo basse in ricezione. In doppia cifra solo Mika e Troy (11 a testa).

 

Il break nel primo set arriva grazie a un attacco in seconda linea di Ngapeth dopo una difesa impossibile (13-10), poi i padroni di casa controllano in scioltezza. Nel secondo parziale 9 punti di Ngapeth, Modena annulla due palle set agli avversari e chiude grazie a Vettori tra attacco e muro. Poi c’è solo la DHL in campo nel terzo set e la festa può iniziare.

CLASSIFICA POOL F: Modena 2 vittorie (6 punti), Gdansk 1 vittoria (3 punti), Novi Sad 1 vittoria (3 punti), Lubiana 0 vittorie (0 punti).

 

(foto CEV)

Lascia un commento

Top