Volley, Champions League – Italia, 2 su 3. Vittorie di Novara e Piacenza, Casalmaggiore ko

Casalmaggiore-volley-Roberto-Muliere.jpg

Mercoledì con tutte le italiane impegnate per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2015/2016 di volley femminile. Ne usciamo con 2 vittorie e 1 sconfitta.

 

Novara sbriga la formalità Lubiana con un veloce 3-0 (25-21; 25-12; 25-19) davanti al proprio pubblico del Pala Terdoppio. Top scorer Samanta Fabris (14), Aurea Cruz ne mette giù 12, Bosetti out per una distorsione alla caviglia patita in allenamento. Risultato mai in discussione contro avversarie di basso livello che non hanno mai impensierito le ragazze di Pedullà.

CLASSIFICA POOL B: VakifBank Istanbul 2 vittorie (6 punti), Novara 1 vittoria (3 punti), Sopot 1 vittoria (3 punti), Lubiana 0 vittorie (0 punti).

 

Casalmaggiore ha perso un’autentica maratona di due ore e mezza contro il Chemik Police. Le Campionesse d’Italia, reduci dall’impresa contro le Campionesse d’Europa dell’Eczacibasi, sono scivolati di fronte al proprio pubblico che per la prima volta assisteva a un match di Champions League.

Le ragazze di Barbolini hanno perso con onore per 3-2 (25-16; 25-23; 23-25; 19-25; 15-12) contro le ragazze di Cuccarini. Le padrone di casa sono state brave a rimontare dallo 0-2 ma si sono dovute accontentare degli applausi dei 3 mila spettatori del Pala Radi. Qualificazione tutt’altro che compromessa in un girone davvero di ferro.

Il Police parte a razzo, Barbolini costretto a due time-out prima del 15 perché Casalmaggiore non riesce a fermare una scatenato Montano supportata dal turno in battuta di Veljkovic che mette in crisi Tirozzi.

Nel secondo set Piccinini e Stevanovic alzano il proprio rendimento ma non basta per impensierire Havelkova e compagne.

Casalmaggiore però ci crede ancora, piazza un parziale di 6-0 in avvio di terzo parziale, Stevanovic e Gibbemeyer murano Montano. Piccinini prende in mano la squadra e va a chiudere il set.

Nel quarto set sono ancora Gibbemeyer e Stevanovic a fare la voce grossa, la serba piazza tre muri consecutivi nel finale e trascina tutte al tie-break. Sarà un testa a testa tra Kozuch e Montano, Bacchi scatenata. Il Police vola 13-9 ma Casalmaggiore rientra prima che Montano e Havelkova vadano a chiudere.

Piccinini top scorer (19), 17 a testa per Kozuch e Stevanovic (5), 5 muri anche per Gibbemeyer. Dall’altra parte della rete 21 per Montano.

CLASSIFICA POOL C: Police 2 vittorie (5 punti), Eczacibasi Istanbul 1 vittoria (4 punti), Casalmaggiore 1 vittoria (3 punti), Prostejov 0 vittorie (0 punti).

 

Piacenza ha sbaragliato le rumene del Blaj per 3-0 (26-24; 25-18; 25-23). In trasferta le emiliane hanno conquistato il secondo successo consecutivo in Champions League dopo la bella affermazione su Mosca all’esordio.

La Nordmeccanica ha avuto un momento di sbandamento solo nel primo set: in vantaggio per 15-11 ha iniziato a subire in ricezione, Meijners messa in crisi dal servizio. Le padrone di casa si guadagnano anche il set-point, poi l’attacco della formazione di Gaspari metto a posto le cose.

Pregevole l’ingresso di Melandri al posto di Belien, prende in mano il servizio e conduce Piacenza al 2-0. Terzo parziale in discesa, salvo qualche sbavatura nel finale che rende il punteggio meno netto di quanto non si sia visto in campo.

Top scorer Flo Meijners (15 punti, 46%), molto bene Francesca Marcon (12, 67%), in doppia cifra anche Indre Sorokaite (13, eccezionale 65%) e Christina Bauer (10, 4 muri).

CLASSIFICA POOL F: Piacenza 2 vittorie (6 punti), Blaj 1 vittoria (3 punti), Le Cannet 0 vittorie (0), Mosca 0 vittorie (0). Domani sera: Mosca vs Le Cannet.

Foto: Roberto Muliere

Lascia un commento

Top