Vincenzo Nibali: “A Rio 2016 voglio una medaglia di qualsiasi colore. Percorso per scalatori”

Vincenzo-Nibali-Ciclismo-Ufficio-Stampa-Giro-di-Lombardia-Rcs.jpg

Che il percorso olimpico della prova in linea di ciclismo a Rio 2016 sia per scalatori è noto da tempo. Ne è stato convinto sin dall’inizio il ct dell’Italia Davide Cassani, che qualche settimana fa aveva sentenziato: “E’ adatto a Nibali (clicca qui per saperne di più)”.

Lo Squalo, dopo aver ricevuto a Calenzano (FI) il premio Giglio d’Oro per la quinta volta, conferma l’impressione del ct: “A Rio ci sarà un percorso per scalatori. Sarà molto importante la perlustrazione“.

Il 31enne di Messina sogna dunque un posto sul podio: “Il mio obiettivo è vincere una medaglia, non mi importa di quale colore“.

Nibali, attualmente in ritiro con l’Astana a Montecatini Terme (PT), parteciperà al Giro d’Italia nel 2016, ma non esclude anche una sua presenza al Tour de France, prima dei Giochi Olimpici. E’ possibile riuscire a mantenere il top della forma per un periodo di tempo così prolungato? “Nel 2008 feci Giro, Tour e Olimpiadi, ma a Pechino arrivai stanco. Però se si distribuiscono bene le energie, si può fare“, ha spiegato il corridore messinese. Tradotto: Nibali andrà al Giro per vincere, mentre al Tour potrebbe mettersi a disposizione di Fabio Aru, senza curare la classifica, ma cercando solo di raggiungere la gamba migliore per Rio. La grande sfida olimpica è già partita.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ufficio stampa Rcs

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top