Tennis, Masters ATP 2015: tutti contro il bionico Nole Djokovic. Girone di ferro per Nadal

atp-tour-twitter.jpg

Ancora due giorni ed avrà inizio l’ultimo atto importante per il tennis maschile mondiale. Il Masters ATP 2015, nell’O2 Arena di Londra, caratterizzerà la settimana tennistica, a partire da domenica 15 Novembre, mettendo in scena incontri accattivanti in cui il reale obiettivo di tutti, probabilmente, sarà quello di porre un freno all’egemonia del numero 1 del mondo Nole Djokovic.

Un 2015 (quasi) perfetto per il serbo: quattro finali slam e tre titoli;  78-5 il computo dei match vinti/persi. In caso di vittoria alle ATP Finals, l’anno di Djokovic assumere dei connotati storici per un tennista nell’era moderna, persino migliore del 92-5 di Federer nel 2006 o del 2010 di Rafa Nadal.  Un Nole che, per la continuità dimostrata quest’anno, ha in sé qualcosa di bionico, a tratti, quasi di inspiegabile. Una sorta di “Mr Fantastic” (personaggio de i Fantastici 4) su un campo da tennis, sempre con il timing giusto sulla, a conquistare sempre, colpo dopo colpo, un metro di campo, come un giocatore di rugby che guadagna metri grazie ad una touche. Un’autentica furia il Djokovic griffato 2015, caratterizzato da un gioco aggressivo supportato da vette di atletismo di così tale sovrastante altezza da lasciare senza fiato. Chi potrà ostacolarlo? Nel girone “Stan Smith” tenteranno l’impresa Roger Federer, Tomas Berdych e Kei Nishikori. E’ evidente che il girone sarà molto incentrato sulla rivalità tra il numero 1 del ranking e Federer, reduce dal recente successo a Basilea contro l’eterno rivale Nadal ma anche dal brutto stop agli ottavi di finale con John Isner. Avrà recuperato sua maestà Roger mentalmente e fisicamente? Sarà meglio perchè per riuscire a piegare la resistenza non solo di Nole ma anche degli altri due “compagni di merende” servirà uno svizzero in condizioni ottimali. Vero è che il rossocrociato, in versione indoor, è sempre un giocatore da tenere in grande considerazione e, pur avendo dei precedenti negativi nei confronti del serbo (2-1), non sarà certo una passeggiata per Djokovic.

Probabilmente più equilibrata la situazione del gruppo “Ilie Nastase”, con Stanislas Wawrinka, Rafa Nadal, Andy Murray e David Ferrer anche se, ovviamente, molto dipenderà dalla condizione di Nadal. Prendendo come riferimento il Rafa delle ultime settimane, per quanto in netta ripresa come testimoniato dalla finale di Basilea menzionata precedentemente, è difficile che riesca ad avere la meglio con Wawrinka, cosa già accaduta a Parigi-Bercy,  oppure Andy Murray ed è lecito avere dei dubbi persino sull’ipotetico successo contro David Ferrer. E’ da valutare altresì la forma dello scozzese giunto a Londra non certo al top e con match in così rapida successione ci potrebbero essere delle sorprese. Tuttavia, valutando le potenzialità dei tennisti del raggruppamento, è lecito attendersi che siano Stan e il britannico ad avere le maggiori chance per qualificarsi alle semifinali.

 

# Gruppo “Stan Smith” PG V P S P Forma
1. Berdych T. 0 0 0 0:0 0
2. Nishikori K. 0 0 0 0:0 0
3. Djokovic N. 0 0 0 0:0 0
4. Federer R. 0 0 0 0:0 0
# Gruppo B PG V P S P

 

Gruppo “Ilie Nastase”
1. Murray A. 0 0 0 0:0 0
2. Ferrer D. 0 0 0 0:0 0
3. Nadal R. 0 0 0 0:0 0
4. Wawrinka S. 0 0 0 0:0 0

 

 

MATCH PROGRAMMATI PER IL 15 NOVEMBRE

15:00 Djokovic N. (Srb)
Nishikori K. (Jpn)
21:00 Federer R. (Sui)
Berdych T. (Cze)

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: twitter A

Twitter: @Giandomatrix

 

Tag

Lascia un commento

Top