Tennis, Masters ATP 2015: Fognini-Bolelli strepitosi, ma al super tie-break la spuntano Murray-Peers

tennis-simone-bolelli-fabio-fognini-federtennis-tonelli.jpg

Un match davvero equilibratissimo, deciso da un paio di scambi. Fabio Fognini e Simone Bolelli escono sconfitti nel primo incontro delle ATP Finals 2015 di doppio a Londra, perdendo per 7-6 3-6 11-9 con la coppia formata da Jamie Murray e John Peers. Ora sarà fondamentale vincere i due incontri rimasti per provare a conquistare una storica semifinale.

E’ un’inerzia a decidere il primo set, giocato su un equilibrio pazzesco. I due giocatori di lingua inglese riescono a tenere benissimo il servizio, concendendo al massimo un punto ai doppisti azzurri. Sul 5-4 40-40 Simone Bolelli compie un miracolo annullando il set point con uno spettacolare dritto in controbalzo. Nel tie-break si prosegue con l’ordine del servizio fino al 5-5, poi purtroppo arriva un pesantissimo doppio fallo di Bolelli che porta Murray-Peers al successo.

Nella seconda frazione sono gli azzurri a dominare: nel secondo gioco conquistano subito il break, portandosi rapidamente sul 3-0. Quando sembrava tutto deciso però è arrivato il controbreak di Murray/Peers. Sul 4-3 gli azzurri non hanno tremato e, grazie anche ad un po’ di fortuna, si sono portati a casa il secondo break della partita, portando l’incontro al super tie-break.

Uno spettacolo incredibile nel set decisivo: diversi punti giocati al limite, con continui cambi di fronte con mini break da entrambi i lati. Un punto fortunoso sul 7-6 riesce a far arrivare in vantaggio Murray-Peers, ma Fognini si riscatta subito con uno scambio straordinario che porta l’incontro sull’8-8. Dopo aver annullato un match point sul 9-8 con il servizio, un’altra pazzesca difesa da parte di Murray porta la coppia australiana/britannica sul 10-9 e questa volta non c’è scampo per gli azzurri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Federtennis Tonelli

Lascia un commento

Top