Strade Bianche 2016: percorso presentato a Milano con partenza e arrivo a Siena

Strade-Bianche-2016.jpg

Il prossimo 5 marzo si disputerà la decima edizione della Strade Bianche, giovane classica nostrana che sin dalla sua nascita ha attirato l’interesse di atleti e tifosi. 

Il perché è presto detto. A caratterizzare la corsa, oltre gli splendidi scenari toscani, le Strade Bianche, garanzia di spettacolo con la polvere (o il fango) a restituire al ciclismo un sapore antico, di quello che fino al 2007 si poteva ammirare solo in fotografia. Uno scenario d’incanto, un percorso tecnicamente ragguardevole e una felice collocazione nel calendario rendono questa corsa la più interessante di tutto il calendario italiano, escludendo le classiche monumento. E lo testimonia anche l’albo d’oro, ricco di nomi che hanno scritto la storia della disciplina, da Cancellara a Stybar passando per Gilbert e Kwiatkowski.

Per il 2016 partenza e arrivo da Siena. In mezzo tanta salita e nove tratti in sterrato per un totale di oltre 50 chilometri. Il finale non lascia tregue, mentre gli ultimi chilometri ricalcano quelli divenuti ormai classici della corsa con l’impervio arrivo di Pizza del Campo con un ultimo chilometro impegnativo e selettivo dove è probabile si possa decidere la gara. 

Nella giornata di ieri la Libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele, a Milano, ha visto la presentazione della prova maschile, di quella femminile che si terrà lo stesso giorno e della Gran Fondo che avrà luogo la domenica per un fine settimana che vede Siena come assoluta protagonista del ciclismo internazionale. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Tag

Lascia un commento

Top