Squash: El Shorbagy e Massaro si aggiudicano il Qatar Open

Squash-Laura-Massaro.jpg

Si è concluso ieri a Doha il Qatar Open 2015, importante prova del PSA World Tour, il massimo circuito internazionale di squash. La finale maschile, come da pronostico, ha messo di fronte i primi due atleti del ranking mondiale, con il leader egiziano Mohamed El Shorbagy che si è imposto sul francese Grégory Gaultier. Il ventiquattrenne di Alessandria ha avuto la meglio in quattro set, terminando l’incontro sul 3-1 dopo 58 minuti di gioco (11-5, 11-7, 5-11, 12-10). Questo risultato gli permette di vincere per la seconda volta il Qatar Open dopo l’edizione del 2012, mentre Gaultier non riesce a continuare la sua striscia vincente dopo i successi del China Open e dello US Open.

Nel settore maschile le sorprese sono arrivate dai due semifinalisti, l’australiano Ryan Cuskelly (battuto 11-7, 11-4, 11-9 da El Shorbagy), che probabilmente entrerà per la prima volta in carriera nella top 20 mondiale proprio grazie a questo risultato, e l’altro egiziano Mazem Hesham, emergente classe 1994 che ha strappato un set a Gaultier (4-11, 12-10, 11-9, 14-12).

Tra le donne si è imposta invece la trentaduenne Laura Massaro, che ha festeggiato il compleanno proprio qualche giorno fa. Dopo il successo di Philadephia allo US Open, l’inglese si è regalata anche il torneo qatarino, anche se ha dovuto sudare per imporsi contro la talentuosa egiziana Nour El Sherbini in cinque set, chiudendo sul 3-2 dopo 1h13′ di gioco (11-8, 12-14, 11-9, 8-11, 11-9). Massaro, che non si era mai imposta a Doha, ottiene cosìil suo quinto titolo in carriera in un Major (una sorta di Grand Slam dello squash).

Nuova delusione per la fuoriclasse malese Nicol David, che non ha superato le semifinali e che non ottiene una vittoria internazionale dal mese di gennaio, quando si impose al Cleveland Classic, mentre va sottolineata la buona prestazione dell’altra semifinalista, l’egiziana Omneya Abdel Kawy, trentenne molto regolare ma che in carriera non ha mai ottenuto grandi risultati nei tornei principali, salvo la finale mondiale del 2010 persa proprio contro David.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top