Sollevamento pesi, Mondiali: successo per Om Yun Chol, Scarantino 13esimo

Mirco-Scarantino-Federpesistica.jpg

Una sfida sui grammi di peso corporeo. Due record del mondo, arrivati da due atleti diversi, e grande spettacolo nella prova riservata agli uomini sotto i 56 kg ai Campionati del mondo di sollevamento pesi di Houston: l’oro, nel totale, è andato al nordcoreano Om Yun Chol.

Nello strappo prova superlativa del cinese Jingbiao Wu, che è arrivato al record del mondo sollevando 139 chili provando così a mettere margine tra se e Om, chiamato ad una rimonta importante nella seconda prova. Con il cinese arrivato fino a 163 kg (tentativo fallito a 166) Om è stato costretto a sollevare 171 chilogrammi, stabilendo così il nuovo record del mondo nello slancio. I due atleti si sono spinti a 302 chili, con il nordcoreano che ha conquistato l’oro solo per il minor peso corporeo.

Medaglia di bronzo a 287 kg (130+157) per il vietnamita Kim Thuan Thack bravo a sfruttare le difficoltà di Quingquan Long che non ha messo a referto alzate valide nello strappo preferendo rinunciare alla prova di slancio. Quarta posizione per Nestor Colonia (Filippine) davanti a Sergio Rada Rodriguez (Colombia).

Tredicesima posizione, e un risultato che non può soddisfarlo, per Mirco Scarantino. L’azzurro ha faticato sin dalla prova di strappo, dove è riuscito in una sola alzata valida a 115 chilogrammi, sicuramente una misura minore delle sue possibilità. Una sola prova valida anche nello slancio a 142 chilogrammi che sono valsi un totale di 257 chili. Peccato perché già con 262 chili, misura cui Scarantino è già arrivato in questa stagione, il nisseno sarebbe entrato tra i migliori 10 di categoria, risultato che alla vigilia poteva rappresentare un obiettivo importante.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Federpesistica

Lascia un commento

Top