Sollevamento pesi, Mondiali 2015: Straltsou e Xiang campioni iridati, Alemanno 30ma

Maria-Grazia-Alemanno-FIPE.jpg

II Campionati Mondiali di sollevamento pesi 2015 hanno assegnato nella notte due nuovi titoli mondiali. Sulla pedana texana di Houston sono infatti saliti gli atleti delle categorie 94 kg maschile e 69 kg.

Il ventinovenne bielorusso Vadzim Straltsou ha ottenuto la medaglia d’oro mondiale come aveva fatto nel 2006, ma in quel caso si trattava della categoria junior. Il nuovo campione iridato ha iniziato con un deludente 175 kg nello strappo, il sesto miglior risultato nel singolo esercizio, ma ha poi recuperato tutto il suo svantaggio sollevando 230 kg nello slancio, per un totale di 405 kg, vincendo dunque due ori.

Come due anni fa in Polonia, il kazako Almas Uteshov ha conquistato la medaglia d’argento con 402 kg. Addirittura decimo dopo lo snatch (172 kg), Uteshov ha a sua volta sollevato 230 kg nel clean & jerk, ottenendo anche il secondo posto nel singolo esercizio, battuto da Straltsou grazie al peso corporeo (93.38 kg del bielorusso contro 93.63 dell’asiatico). Il Kazakistan è salito sul podio anche con il campione uscente, Zhassulan Kydyrbayev, passato nel frattempo anche per una breve sospensione per un’infrazione del regolamento antidoping, che ha conquistato il triplo bronzo (178 kg e 221 kg, per un totale di 399 kg).

Per quanto riguarda l’esercizio dello strappo, la medaglia d’oro è andata al russo Aleksey Kosov con 181 kg, anche se poi l’atleta in questione ha chiuso solamente settimo nel totale (381 kg). Il campione europeo in carica, il lituano Aurimas Didžbalis, invece, ha conquistato l’argento del primo esercizio (180 kg): l’atleta noto per i suoi salti mortali ma anche per un caso doping ha poi fallito tutti i tentativi del C&J a 215 kg, chiudendo così fuori classifica nel totale.

Passando alla categoria 69 kg femminile, la dominatrice assoluta è stata la cinese Xiang Yanmei. La ventitreenne, già argento nel 2011 ed iridata nel 2013, ha conquistato tutte le medaglie d’oro in palio, sollevando 120 kg nello strappo e 143 kg nello slancio, per chiudere con un totale di 263 kg.

L’argento è finito al collo della kazaka Zhazira Zhapparkul, che ripete così il risultato dello scorso anno, con un totale di 256 kg. Per lei è arrivato anche l’argento del clean & jerk, con 256 kg. Il podio è stato completato dalla russa Anastasia Romanova, che ha collezionato i tre bronzi in palio (116 kg nello snatch e 137 kg nel C&J, per un totale di 253 kg). Completa il quadro delle medagliate la nordcoreana Ryo Un-Hui, campionessa mondiale 2014, che però questa volta è riuscita ad esprimersi ai suoi livelli solo nello strappo, dove ha ottenuto il secondo posto con 116 kg, prima di chiudere quinta nel totale (251 kg).

Per quanto riguarda i colori azzurri, Maria Grazia Alemanno, impegnata nel Gruppo D, ha ottenuto la trentesima posizione finale, con un totale di 205 kg, figlio dei 93 kg sollevati nello strappo e dei 112 kg dello slancio.

Quest’oggi, penultima giornata della rassegna iridata, saranno assegnate le medaglie delle categorie 75 kg femminile e 105 kg maschile. Non ci saranno italiani in gara.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FIPE

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top