Sollevamento pesi, Mondiali 2015: la Russia conquista sei ori e due record nell’ultima giornata

Sollevamento-pesi-Tatiana-Kashirina.jpg

Nella notte italiana, si sono conclusi a Houston i Campionati Mondiali di sollevamento pesi 2015. In palio c’erano le medaglie delle due categorie di peso più elevate, la +75 kg femminile e la +105 kg maschile, con entrambe che hanno visto il trionfo della Russia.

Sulla pedana texana, il grande protagonista di giornata tra gli uomini è stato Aleksey Lovchev, ventiseienne che in carriera vantava il titolo europeo del 2014 ed il bronzo mondiale del 2013. Questa volta, il russo ha dominato la competizione iridata, ottenendo le tre medaglie d’oro in palio e due record mondiali: dopo aver vinto la prova di strappo con 211 kg, infatti, Lovchev ha stabilito un incredibile primato nello slancio (264 kg, contro lo storico record di 263 kg ottenuto dal leggendario iraniano Hossein Rezazadeh alle Olimpiadi di Atene 2004). Con 475 kg di totale, il russo ha superato anche qust’altro record del mondo, che apparteneva sempre a Rezazadeh e che risaliva addirttura ai Giochi di Sydney 2000 (472 kg).

Campione mondiale junior nel 2013, il georgiano Lasha Talakhadze, classe 1993, ha conquistato le sue prime medaglie a livello senior, chiudendo al secondo posto sia nello snatch (207 kg) che nella classifica più importante, quella del totale (454 kg). La Georgia, inoltre, non otteneva una medaglia iridata nel sollevamento pesi dal 2011. Completa il podio del totale l’estone Mart Seim (438 kg), che ha anche ottenuto l’argento nel clean&jerk (248 kg), riportando il Paese baltico su un podio che mancava addirittura dal 1938. La medaglia di bronzo dello strappo, infine, è andata all’armeno Gor Minasyan (203 kg).

Per quanto riguarda la massima categoria di peso femminile, la ventiquattrenne russa Tatiana Kashirina ha imitato il suo connazionale conquistando le tre medaglie d’oro in palio, senza però avvicinare i primati mondiali stabiliti da lei stessa lo scorso anno ad Astana. Kashirina ha sollevato 148 kg nello strappo e 193 kg nello slancio, chiudendo con un totale di 333 kg, che le vale il suo quarto titolo mondiale, il terzo consecutivo. La vicecampionessa olimpica di Londra 2012 ha inoltre raggiunto quota dodici medaglie d’oro complessive, tra singoli esercizi e totale, ed addirttura diciotto podi iridati, record che condivide con la connazionale Nadezda Evstyukhina.

Le tre medaglie d’argento sono state conquistate salla cinese Meng Suping, campionessa asiatica in carica, con 145 kg nello snatch e 180 kg nel clean & jerk, per un totale di 325 kg. Sul podio del totale troviamo anche la nordcoreana Kim Kuk-Hyang (298 kg), che si è inoltre portata a casa il bronzo dello slancio con 168 kg, regalando al suo Paese le prime medaglie iridate in questa categoria di peso. Completa il novero della atlete premiate la thailandese Chitchanok Pulsabsakul, terza classificata nell’esercizio di slancio con 136 kg sollevati.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top