Short Track, Coppa del Mondo: Italia segnali positivi dai ragazzi e da Peretti

short-track-yuri-confortola-fb-yuri-confortola.jpg

La nazionale italiana di short track saluta il Canada dopo aver colto la prima finale stagionale in Coppa del Mondo. Un risultato riuscito a Davide Viscardi nei 1500m, con il 24enne di Milano che si è qualificato per la Finale A della distanza più lunga e alla fine ha chiuso all’ottavo posto.

Un risultato che sa di conferma per Davide e che fa ben sperare in chiave futura. Già a Montreal era arrivata una semifinale, ma a Toronto c’è stato un ulteriore miglioramento, complice anche un pizzico di fortuna nei turni precedenti. La buona sorte comunque bisogna comunque guadagnarsela e Viscardi è stato bravo a sfruttare gli errori degli avversari e farsi trovare pronto nell’occasione.

Nel complesso la squadra maschile ha dato segnali incoraggianti a Toronto. Yuri Confortola si è confermato nei 1500m, conquistando la seconda finale B consecutiva dopo quella nella tappa d’esordio. Il valtellinese ha sfiorato l’accesso alla finale A, chiudendo terzo in semifinale a pochissimi centesimi dal secondo posto e quindi ad un passo dall’avere due azzurri a giocarsi le medaglie.

Anche i quarti di finale raggiunti da Tommaso Dotti nei 1000m sono un buon risultato dal quale ripartire con la volontà di fare meglio nelle prossime tappe e di raggiungere almeno una semifinale, obiettivo alla portata del giovane valtellinese.

Un’Italia da lunghe distanze, perchè il miglior risultato di questa tre giorni canadese al femminile è la semifinale conquistata da Lucia Peretti nei 1500m. Sicuramente è la pattinatrice azzurra più in forma in questo inizio di stagione, come dimostrano i quarti di finale raggiunti anche nella seconda prova dei 500m.

C’è però anche qualcosa che non va ed è tutto concentrato nelle due staffette, ancora una volta eliminate entrambe al primo turno. Alle ragazze manca tantissimo Arianna Fontana, che nelle scorse stagioni ha trascinato le compagne a traguardi straordinari come medaglie mondiali ed olimpiche; mentre tra gli uomini il livello delle altre nazionali è altissimo, ma serve comunque fare di più per raggiungere almeno la semifinale.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto da pagina FB di Yuri Confortola

Lascia un commento

Top