Sci di fondo, Coppa del Mondo 2015-2016: stagione di “preparazione” per le fondiste azzurre

Gaia-Vuerich-sci-di-fondo-PHOTO-ELVIS.jpg

Reduce da un annata tutt’altro che positiva, una delle peggiori della storia, il fondo femminile azzurro cerca segnali di crescita in un’annata di “preparazione” alle prossime due, in cui ci saranno Mondiali e Olimpiadi.

CI si aspetta qualcosa sopratutto dalle sprint a tecnica libera, terreno di caccia ideale per Gaia Vuerich. La trentina non era riuscita nella passata stagione a proseguire quel percorso di crescita che l’aveva portata a ridosso del podio appena due anni fa. Da sempre in difficoltà nella prima parte di stagione, la fiemmese ha già fatto vedere qualcosa di importante ai Mondiali di skiroll, dove insieme a Giulia Stürz, si è classificata seconda nella team sprint vinta dalle svedesi Marika Sundin e Linn Sömskar. Un buon biglietto da visita per un’atleta che in genere trova il picco di forma a gennaio, mese in cui ha raccolto quattro piazzamenti nella top ten.

Sotto le direttive del Capoallenatore dell’italdonne Pier Luigi Costantin proveranno a entrare con continuità in zona punti anche Ilaria Debertolis, l’azzurra più competitiva nelle gare distance nel 2014/2015 e apparsa in buona forma nelle gare di skiroll, Greta Laurent, altra talentuosa sprinter in ombra nella passata stagione, Francesca Baudin, operatasi quest’estate alla caviglia sinistra e Virginia De Martin Topranin, la guardia forestale che può considerarsi la veterana del gruppo. Proprio la specialista della tecnica classica, in un’intervista rilasciata al Corriere delle Alpi, ha parlato della stagione alle porte, segnando sul calendario due date: il 6 dicembre e il 24 gennaio, quando si disputeranno le uniche due staffette della stagione.

“La staffetta – ha dichiarato la ragazza di Padola – è una gara nella quale ci sono tante variabili e dove puoi ottenere un buon risultato anche se non hai tutte individualità di livello superiore. Per il fondo azzurro un bel risultato a Lillehammer e a Nove Mesto potrebbe essere l’occasione per fare il salto di qualità. Noi donne dobbiamo crescere sia per quanto riguarda i risultati sia per quanto riguarda la consapevolezza”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

PHOTO ELVIS

francesco.drago@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top